Chiesa&religioni

La nuova esortazione apostolica del Papa sulla chiamata alla santità nel mondo contemporaneo. Presentazione alle 12.15 in Sala Stampa Santa Sede.  

L’omelia del Papa, pronunciata interamente a braccio, per la Messa di Pasqua celebrata sul sagrato della basilica di San Pietro.

"Con le mani in pasta" è una raccolta viveri, ma anche un momento di aggregazione per più di mille giovani, fra i 14 e i 18 anni, di tutta la diocesi di Trento.

“Non è un’ora di lutto quella che stiamo vivendo, ma di amorosa contemplazione della “beata” Passione del Signore”, ha detto nella riflessione del Venerdì Santo in Duomo l'Arcivescovo usando la definizione della liturgia cristiana

L’Unità pastorale Valle di Cavedine si appresta a celebrare il sessantesimo anniversario di ordinazione presbiterale del proprio pastore. La festa che la comunità tributa a Silvio Benedetti si aprirà domenica 8 aprile alle 10.30 con Messa officiata a Cavedine dall’arcivescovo Tisi che non mancherà certamente di rivolgere il suo profondo ringraziamento ed esternare sentimenti di affettuosa stima al fratello del decano della Valle dei Laghi, sua amata terra d’origine, don Luigi.

Non chiamateli presepi pasquali. Tengono molto a questa precisazione Anna Toller e il marito Pio Gadler, fondatori della sezione perginese dell’associazione “Amici del Presepio”, l’unica presente in tutto il Trentino, che per la Pasqua di quest’anno si sono inventati due diorami pasquali esposti nella chiesa dei francescani di Pergine durante la Settimana Santa e visibili ancora per tutta questa settimana. Non si tratta, appunto, di un presepe pasquale, proprio per la modalità con le quali sono state allestite queste scene.

Anche trecento ragazze e ragazzi cresimandi, da diverse vallate trentine (dalla Rendena alla Valsugana, dalla Val di Sole a Rovereto) hanno partecipato nella mattinata del Giovedì Santo in Duomo alla Messa del Crisma che ha visto non meno di trecento sacerdoti convenire da tutta la diocesi.

Rientrato nei mesi scorsi in Trentino per motivi di salute, padre Enrico Zeni dei Figli dell'Immacolata Concezione si prepara a ripartire per il Camerun, ma, questa volta, in una missione nuova e tutta da ricostruire. “Il richiamo del 'mal d'Africa' è più forte dell'artrite...

Una storia ambientata nei paesi di Torra e Segno in Val di Non quella del docufilm “Nel Segno di Padre Kino”, a tratti anche ironica, ma che fa riflettere. La regia è di Mauro Vittorio Quattrina che venerdì scorso ha presentato il suo lavoro con grande emozione.

Torna sabato 7 aprile l'iniziativa diocesana di raccolta viveri con finalità solidale, che impegnerà in tutto il Trentino non meno di 1.200  ragazzi e giovani, di età compresa tra i 14 e i 18 anni, coordinati da Caritas e Pastorale giovanile.

Mons. Tisi parla di un disagio esistenziale sul quale si sorvola. "Risurrezione è l’onestà personale che ci invita a essere irreprensibili e sobri. Risurrezione è il tesoro prezioso di relazioni sociali costruite sull’ospitalità, la non violenza, la generosità, la sincerità.  Risurrezione è spendersi per una comunità".

In cattedrale alle 21.30 l'Arcivescovo presiederà la Veglia pasquale, con la benedizione del fuoco e dell’acqua e l'accensione del cero pasquale. Durante la Veglia pasquale, riceveranno i sacramenti di Battesimo, Cresima ed Eucaristia sei catecumeni adulti, tre donne e tre uomini. Vescovo Lauro: "La Pasqua è gioia per la bellezza di una vita che non si fa piegare dal male"