Cronaca
stampa

Attentati incendiari sulle linee ferroviarie

Prese di mira due centraline: nella notte sospesa la circolazione dei treni. Non ci sono rivendicazioni

Attentati incendiari sulle linee ferroviarie

Due attentati incendiari hanno colpito nella notte le linee ferroviarie del Brennero e della Valsugana.

Prese di mira due centraline elettriche: tutto è accaduto tra le 3.30 e le 4.
Un sabotaggio che è ha rallentato fortemente il traffico passeggeri causando notevoli disagi e ritardi. 

Sugli episodi non ci sono rivendicazioni ma si pensa ad un atto di protesta contro l’adunata degli alpini, indaga la Digos. La circolazione ferroviaria è stata immediatamente sospesa, per riprendere poi a rilento.

Il primo incendio è stato appiccato a Lavis, sulla linea del Brennero, alla centralina che regola le velocità reciproca dei treni. L’altro sulla Valsugana a Villazzano. Pochi i disagi in questo caso: la circolazione dei treni è stata sospesa nella notte e ripristinata di prima mattina con un solo treno soppresso, alle 5.30.

La capacità della linea ferroviaria del Brennero è invece ancora ridotta del 50% e così sarà fino al tardo pomeriggio. Si ipotizza un pieno ripristino attorno alle 17. Nel frattempo i treni transitano ma a regime ridotto e si registrano ancora forti ritardi.

 
I due incendi seguono altri episodi avvenuti nei giorni scorsi in città: due notti fa sono state prese a sassate le vetrine del negozio che vende prodotti ufficiali dell'adunata e nei giorni precedenti sui muri del centro cittadino sono comparse scritte ingiuriose contro gli alpini. Anche queste senza rivendicazioni.

Attentati incendiari sulle linee ferroviarie
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento