Cronaca
stampa

Carcere, sit-in della polizia penitenziaria

Domani per chiedere l'incremento dell'organico di almeno 30 e 40 unità.

Carcere, sit-in della polizia penitenziaria

Sit in di protesta domani della polizia penitenziaria di Trento davanti al Commissariato del governo per chiedere di incrementare con urgenza l'organico di almeno 30 o 40 unità, "al fine di permetterci di lavorare con un po' di maggiore sicurezza".
"Abbiamo bloccato ogni forma di contrattazione con la nostra amministrazione locale e siamo scesi in piazza a manifestare per le numerose violazioni dei diritti dei colleghi, conseguenze proprio della carenza del nostro organico e del sovraffollamento dei detenuti - si legge in una nota del sindacato di categoria Sinappe - A nulla è servita la richiesta di fare uscire un interpello anche regionale senza oneri a carico dell'amministrazione per la casa circondariale di Trento, ogni appello o richiesta diretta e indiretta ai nostri superiori uffici, per questo grave problema, è rimasto e rimane regolarmente inascoltato e inevaso, eppure il personale di polizia che effettivamente presta servizio nella struttura è un terzo dei detenuti che sono ospitati, e nessun altro istituto penitenziario del Triveneto e forse nazionale vanta un così triste dato". 

Carcere, sit-in della polizia penitenziaria
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento