Cronaca
stampa

Giunta, via libera all'ordinamento urbanistico

Tra le novità riduzione del consumo di suolo e riqualificazione del patrimonio edilizio.

Riduzione del consumo di suolo e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente i principi ispiratori Con l'approvazione, due anni fa, della nuova legge provinciale per il governo del territorio, è stato profondamente innovato l'ordinamento urbanistico provinciale. Oggi, con l'approvazione del Regolamento urbanistico-edilizio provinciale, la Giunta provinciale di Trento dà attuazione a quella importante legge e si pone in continuità rispetto agli obiettivi di revisione del quadro normativo perseguiti dalla stessa legge 15/2015, in un'ottica di sistematicità e di semplificazione, riduzione del consumo del suolo e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.
"Con il regolamento - spiega l'assessore all'urbanistica Carlo Daldoss - diamo certezza sulle regole da applicare e sull'assetto organizzativo dei soggetti coinvolti nel governo del territorio, chiamati a coordinarsi e a confrontarsi; si persegue l'obiettivo di snellire e dare tempi certi ai procedimenti edilizi, riducendone significativamente la durata ed evitando appesantimenti burocratici".
Con il regolamento, vengono ulteriormente specificati e resi di concreta operatività le finalità e i principi ispiratori della legge provinciale, tra i quali figurano riproducibilità, qualificazione, valorizzazione delle risorse territoriali e sussidiarietà, partecipazione e valutazione nei procedimenti di pianificazione, sviluppo sostenibile attuato attraverso il risparmio del territorio e l'incentivazione della riqualificazione e del recupero degli insediamenti esistenti.

Giunta, via libera all'ordinamento urbanistico
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento