Cronaca
stampa

Illecito finanziamento ai partiti, nei guai l'imprenditore Renato Vindimian

Nel mirino della Procura sono finiti i 10mila 500 euro di “sconto” per la ristrutturazione della casa del governatore Ugo Rossi. Vindimian respinge le accuse e Rossi afferma di aver sostenuto personalmente tutti i costi dei lavori

E’ accusato di illecito finanziamento ai partiti l’imprenditore Renato Vindimian, ex amministratore della società Keynet, fallita lo scorso giugno. Nel mirino della Procura sono finiti i 10mila 500 euro di “sconto” per la ristrutturazione della casa del governatore Ugo Rossi. Secondo l’accusa Vindimian avrebbe rinunciato ai costi della manodopera. Accusa respinta dallo stesso Vindimian. Anche il presidente Rossi si dice estraneo alla vicenda e afferma di aver sostenuto personalmente tutti i costi dei lavori, regolarmente fatturati e detratti a livello fiscale.

L’inchiesta si inserisce nella vicenda del crac della Keynet, per la quale Vindimian è accusato di bancarotta fraudolenta. 

Illecito finanziamento ai partiti, nei guai l'imprenditore Renato Vindimian
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento