Cronaca
stampa

Trento, nove molotov sotto le auto dei vigili urbani

Gli ordigni rudimentali sono stati trovati ieri mattina nella sede di via Maccani. Nessuna è esplosa. Due le ipotesi al vaglio degli inquirenti: un attentato incendiario non andato a buon fine, oppure un atto intimidatorio. Indagini a 360 gradi

Trento, nove molotov sotto le auto dei vigili urbani

Indagini a 360 gradi da parte della Digos e dei Carabinieri per scoprire chi ha posizionato le nove molotov sotto altrettante automobili della polizia locale di Trento, parcheggiate nella rimessa della sede di via Macccani. Gli ordigni rudimentali sono stati trovati da due operai ieri mattina: si tratta di bottiglie di plastica da un litro e mezzo contenenti liquido infiammabile. Nessuna è esplosa. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti con l'ipotesi di tentativo di incendio. Al momento non c'è stata nessuna rivendicazione del gesto. Due le ipotesi al vaglio degli inquirenti: un attentato incendiario non andato a buon fine, oppure un atto intimidatorio. Non si esclude alcuna pista. 

Gli ordigni sono stati inviati ai laboratori del Ris per le analisi. 

Dura la condanna del gesto da parte del governatore del Trentino Ugo Rossi: “Desidero esprimere anche a nome di tutta la Giunta e, sono certo, dei nostri cittadini, completa solidarietà nei confronti del corpo di polizia municipale del capoluogo e piena fiducia negli inquirenti impegnati a scoprire i responsabili di questo vile gesto”.

Un anno fa circa un episodio simile era accaduto a Trento nord, dove furono incendiate 7 auto Panda di Poste italiane. 

Trento, nove molotov sotto le auto dei vigili urbani
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento