Politica&Società
stampa

Vaccini, bocciata la mozione delle minoranze

Oggi l'aula del consiglio provinciale è tornata a riunirsi. Borga: "Non chiedevamo deroghe ma solo il rispetto della legge"

Vaccini, bocciata la mozione delle minoranze

Il Consiglio provinciale di Trento è tornato oggi in aula dopo la pausa estiva.  Bocciata la proposta di mozione per il rinvio dell'obbligo di vaccini.  Il documento, proposto dalla Civica Trentina sulla scia di quanto già fatto a Bolzano, proponeva di rinviare di un anno l'obbligo di dimostrare la vaccinazione dei bambini appena introdotto dal governo quale condizione per continuare a frequentare la materna e l'asilo nido. Sentiamo il proponente Rodolfo Borga. (ascolta qui sotto)

A seguire l'aula sarà chiamata a ratificare la deliberazione con cui la Giunta intende impugnare, davanti alla Corte costituzionale, il decreto legislativo nazionale del mese scorso che attua una direttiva europea sulla Valutazione di impatto ambientale (Via) di progetti pubblici e privati. Una direttiva che piazza Dante considera lesiva dell'autonomia della Provincia in materia.

Ascolta l'audio

Vaccini, bocciata la mozione delle minoranze
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento