L'intervento

stampa

Le lucide analisi di Piergiorgio Cattani.

E' illusorio pensare che, in vacanza, si possa cambiare completamente le proprie abitudini consolidate in 50 settimane durante l’anno. Anche la vacanza è stata contagiata di ritmi forsennati.

La mentalità corrente confonde anche chi si professa credente: Dio diventa immanente al cosmo e si rapporta esclusivamente all’intimo della nostra coscienza.

In questo caso la droga può essere qualsiasi cosa, il denaro, il potere, l’incapacità di fare del bene, la gelosia, l’invidia. La mancanza di speranza.

L’enciclica di Papa Francesco sull’ambiente, diversamente dalla tradizione, è scritta per ogni uomo di buona volontà.

Ha destato molto scalpore, ma anche quasi unanime approvazione, la Messa che don Lino Zatelli, parroco di San Carlo a Trento, ha voluto “concelebrare” con la pastora battista Lidia Maggi.

Romero è il Santo icona del cristianesimo del 21º secolo, un secolo in cui la fede può vivere soltanto grazie ai martiri.

Dio, creatore del mondo, crea ogni cosa, continuamente, rinnova con il suo Spirito la faccia della terra. La novità più grande, una sorta di ri-creazione, si concretizza nella risurrezione di Gesù.

Il cristianesimo in generale e il cattolicesimo in particolare sono arrivati in quest’epoca a un punto di svolta. Devono decidere se essere davvero globali, universali, cioè cattolici. Oppure no.

Francesco grida che il mondo ha bisogno di misericordia. È questa la responsabilità che abbiamo noi oggi. Portare perdono, misericordia.

Oggi crediamo che il martirio dei cristiani in Medio Oriente significhi la parola fine per la fede cristiana in quella zona del mondo. Dobbiamo certo fare di tutto perché ciò non accada.

Troppe volte i cristiani contrappongono la giustizia e la verità alla misericordia. Così sembra fare la Chiesa, timorosa di cambiare prassi consolidate per paura di non seguire la verità del Vangelo.

Una delle caratteristiche peculiari della civiltà europea moderna è la precisione con cui viene scandito il tempo.

L’individualismo è l’ideologia fondamentale che regge l’epoca contemporanea. Onnipresente nei Paesi occidentali, quest’idea si è velocemente globalizzata e si può dire che essa sia ormai diffusa a livello mondiale.