Letto per voi

stampa

Due albi, in un certo senso complementari, che, in un crescendo quasi surreale di situazioni e grida, mettono a nudo il pensiero preconcetto di chi non accetta il diverso.

Un volume di agile consultazione, pensato per un pubblico di ragazzini, ma adatto anche ai grandi, per trovare risposte scientificamente corrette per sé e per darle anche ai più piccoli.

Un libro interessante che, per la sua freschezza ed originalità, merita di essere sullo scaffale dei giovani lettori amanti della natura.

Una storia corale di tirannia ed eroismo, in cui il bosco con le sue creature si può leggere come metafora del mondo degli uomini.

La nuova storia che Benjamin Chaud ci racconta è una storia esilarante dal finale romantico e che ha qualcosa da dire tanto ai piccoli quanto ai grandi: tutti, una volta o l'altra si sono sentiti fuori posto.

Un romanzo come questo a scuola può sostituire perfettamente, se opportunamente mediato e commentato, tante ore di storia. Alle vicende delle protagonista, infatti, fanno da sfondo numerosi eventi storici di quegli anni.

Un albo illustrato di alta qualità sulla povertà del possedere “cose” paragonata alla ricchezza di avere “relazioni”.

Tredici racconti a cavallo tra horror e mistero per gli appassionati di storie ricche di suspense. Sono storie di oggi e di ieri, tutte caratterizzate da atmosfere inquietanti.

Un albo illustrato nuovissimo che può essere letto semplicemente come una storia simpatica, ma che si può leggere anche come metafora del crescere: quale viaggio è più affascinante del diventare grandi?

Una storia che mostra pregi e difetti della natura umana, parlando sotto, sotto, di potere e di ciò che si può essere pronti a fare per ottenerlo.

Scritto in prima persona, questo romanzo dalla struttura lineare, nonostante il flashback sulla prima crisi della famiglia, permette facilmente al lettore di capire ciò che sta alla base del panico del ragazzino e di quanto sia importante per lui avere delle conferme.

La formula del graphic novel, grazie allo stretto dialogo tra immagini e parole, permette di comunicare a più livelli dei contenuti anche molto intensi. Interessante la tecnica grafica utilizzata in questo caso: l'impatto di immagini molto forti è mitigato da un tratteggio particolare che lascia intuire, più che mostrare il contenuto. Allo stesso tempo, altre immagini un po' più definite sfruttano il potere del linguaggio visivo per veicolare contenuti positivi.