Orto & Giardino

stampa

La malva è una pianta spontanea naturale tra le più conosciute nella farmacopea delle officinali.

E’ già tempo di parlare di vischio, pianta benaugurate delle feste di fine anno. Un lettore ci chiede cosa serve perché il vischio cresca bene.

Molte volte le carote alla raccolta presentano la superficie rovinata da gallerie che rendono inservibile l’ortaggio. Sono il risultato dell’attività trofica di una piccola larva.

Ormai le piante estive sono esaurite. Non sono molte le piante da scegliere. La calluna e l’erica sono tra le più gettonate.

Del topinambur selvatico si possono mangiare i tuberi dalle forme strane e curiose, color giallo violacea e sapore che ricorda quello del carciofo.

Se avete seminato i fagioli nani di secondo raccolto dopo la metà di agosto tra qualche giorno potrete iniziare  a raccoglierne i teneri baccelli.

Quando svasare la Sansevieria per farne nuove piante? La domanda di una lettrice.

Una malattia da funghi che va sotto il nome di verticilliosi (Verticillium dahlie e Verticillium albo-atrum) si manifesta dapprima sulle foglie basali per poi risalire verso l’alto: il disseccamento fogliare è progressivo.

Una malattia da funghi che va sotto il nome di verticilliosi (Verticillium dahlie e Verticillium albo-atrum) si manifesta dapprima sulle foglie basali per poi risalire verso l’alto: il disseccamento fogliare è progressivo.

La lavanda, oltre ad essere una pianta aromatica di grande effetto estetico, si presta ad un ricercato utilizzo in erboristeria e casalingo.

Le piante di pesco sparse nel giardino possono andare soggette ad attacchi devastanti di bolla, una malattia da fungo che causa il vistoso arricciamento ed accartocciamento delle foglie.

Una nostra lettrice (Anna Maria P.) ci invia alcune foto dei frutti delle sue albicocche malate e chiede lumi intorno alle cause insieme al consiglio di come combatterle.

Un lettore e apicoltore chiede come mai, durante l’autunno/inverno 2016, alcuni vasetti di miele prodotti in quella stessa annata, hanno fermentato.

La lavanda è tra le piante officinali più presenti negli orti e giardini, quasi sempre associata ad altre classiche quali rosmarino, salvia, origano, erba cipollina, santoreggia, aneto e timo.

Per avere un cotico folto ed una crescita uniforme delle varie essenze foraggere che compongono il tappeto verde o prato all’inglese è necessario che la distribuzione del concime chimico avvenga in maniera oculata e soprattutto uniforme.

Le ortensie con il fogliame ingiallito e fortemente sofferenti per mancanza o carenza di ferro vanno curate subito fornendo questo elemento per via radicale (distribuendolo sul terreno) o fogliare (spruzzandolo sulle foglie).