Orto & Giardino

stampa

In questo periodo le piante di pesco, ma anche di albicocche  sono nella fase fenologica di ingrossamento dei frutticini dando luogo a tenera vegetazione che viene subito aggredita dagli afidi. E’ quindi  bene provvedere ad un intervento con una miscela mista di Ziram.

Per avere gerani rigogliosi è necessario collocarli al sole e all’aria. Posti ideali sono pertanto balconi, terrazzi o finestre rivolti a sud.

Le piante grasse (cactus, agave, aloe, mammillaria, ecc.) hanno bisogno di un rinvaso almeno ogni due-tre anni per dar modo alle radici di crescere folte e vitali.

Il prato verde del giardino di casa è pronto per il primo taglio.  Ricordiamo che ad un primo intervento ne devono seguire altri distanziati di due settimane per poi aumentare di frequenza mano a mano che la crescita dell’erba si intensifica.

La spirea è un arbusto sano, resistente, vigoroso ed adattabile a qualsiasi tipo di terreno.

Ecco come ridurre in volume e ringiovanire vecchie piante di oleandro.

La mimosa, il fiore simbolo della giornata della donna che si celebra l’8 marzo proviene da una specie di acacia (Mimosa dealbata). ma pochi sanno che la vera mimosa è un'altra. Botanicamente chiamata Mimosa pudica, è conosciuta col termine volgare di “sensitiva”.

Cynara scolimus è il nome botanico del carciofo, ortaggio originario dell’area mediterranea appartenente alla stessa famiglia delle margherite (Compositae). Ai fini alimentari come avviene per il cappero si usa solo l’infiorescenza in boccio.

E' tempo di potare le ortensie. Adesso il pericolo di gelate è passato e nel giro di poco tempo le gemme si risveglieranno dando origine a nuovi germogli.

Il trapianto di orticole acquistate con pane di terra è particolarmente consigliato ai neofiti per i suoi indubbi vantaggi, primo fra tutti quello di non far soffrire la piantina.

Le cipolle levate dalle aiuole nell’autunno scorso, poste in locale buio ed ben areato per tutta l’inverno, vanno in questo periodo facilmente incontro ad un germogliamento anticipato.

L'Abeliophylon distichum non è una forsizia, ma è così chiamata per la somiglianza dei fiori e del portamento dell’arbusto.

Le piante di lampone che hanno sofferto per le base temperature invernali presentano ora la corteccia bruna o arrossata.

Una bovina da latte in produzione consuma da 0 a 15 chilogrammi di fieno al giorno.

Se vi è stata regalata una azalea da interno ed essa si trova ora in fase iniziale di fioritura dovete curarla con attenzione. Non è adatta per la messa a dimora in piena terra.