Salute&benessere
stampa

Tumori, il Pezcoller 2018 a Anthony Hunter

Il biologo inglese ha scoperto nuovi enzimi per la regolazione delle cellule tumorali. Cerimonia di consegna del Premio il 19 maggio al Sociale.

Tumori, il Pezcoller 2018 a Anthony Hunter

Il biologo Anthony Hunter ha vinto il Premio internazionale Pezcoller 2018 per l'oncologia. 
Settantaquattro anni, laureato in biologia a Cambdridge, Hunter vive e insegna negli Stati Uniti dal 1971 all'università San Diego in California e dirige l'istituto Salk. Ha all'attivo oltre 600 pubblicazioni scientifiche.
Hunter ha scoperto nel 1979 una nuova classe di enzimi che hanno un ruolo fondamentale nella regolazione di molte funzioni delle cellule tumorali. La scoperta rivoluzionato la visione delle cellule cancerogene e ha portando allo sviluppo di una nuova classe di farmaci antitumorali.
La cerimonia di consegna del premio avrà luogo il 19 maggio al Teatro Sociale di Trento. Per la Fondazione Pezcoller questo è un anno speciale: a trent’anni dalla prima edizione e a 25 dalla scomparsa del fondatore, il dott. Alessio Pezcoller, il Premio a lui intitolato per la ricerca contro il cancro si conferma tra i più prestigiosi al mondo in oncologia, accompagnando lo sviluppo delle conoscenze e delle terapie contro i tumori. Ben tre premiati hanno ottenuto successivamente il Nobel per la medicina.

L'annuncio oggi a Trento da parte del presidente della Fondazione Pezcoller, Enzo Galligioni (Ascolta audio qui sotto

Una bottiglia di reagente troppo vecchia e tanta perseveranza. La storia delle scoperte scientifiche è costellata di episodi fortunosi che portano ad un risultato inaspettato. È il caso di Anthony Hunter, biologo di 74 anni che è stato premiato dalla Fondazione Pezcoller di Trento per il suo impegno nella ricerca in campo oncologico. Nel 1979, Hunter ha infatti scoperto una nuova classe di enzimi chiamati Tirosina Kinasi (TK), che hanno un ruolo fondamentale in molte funzioni cellulari, come ad esempio sul metabolismo.
L'alterazione del gene che codifica la Tirosina comporta gravi danni alle cellule e la trasformazione tumorale. La scoperta di Hunter ha permesso di verificare che aggiungendo molecole di fosfato alla Tirosina si avvia un meccanismo detto 'fosforilazione', che in sostanza agisce come una sorta di interruttore per alcune proteine chiave. Da qui è stato possibile produrre una serie di nuovi farmaci antitumorali.
Per la Fondazione Pezcoller la consegna del premio a Hunter avviene in un anno, il 2018, molto importante: sono infatti trascorsi 25 anni dalla morte del fondatore, Alessio Pezcoller, ma si celebrano anche i 30 anni dalla prima attribuzione del Premio, che saranno festeggiati con il 30/o Simposio della Fondazione il 25 e 26 giugno a Trento con ospite il premio Nobel 2009 Harold Varmus. Altro riconoscimento della Fondazione è il premio Pezcoller - Eacr, che viene assegnato ogni due anni ad un ricercatore europeo con non più di 15 anni di laurea. Il vincitore 2018 è il biologo molecolare tedesco Jan Korbel, selezionato per i suoi studi sul genoma umano.

Ascolta l'audio

Tumori, il Pezcoller 2018 a Anthony Hunter
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento