Scuola&Cultura

Sabato 20 e domenica 21 ottobre si svolgeranno in tutta Italia le Giornate Nazionali dei Musei Ecclesiastici, ideate da Amei (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) per promuovere la conoscenza di questi musei.

Nell’anniversario della loro uccisione, il Centro per la Pace di Bolzano ricorda la vita e la testimonianza di Mohandas Gandhi e Martin Luther King. A parlarne lo storico Franco Cardini assieme al collega bolzanino Andrea Bonoldi. Appuntamento il 23 ottobre alle 18.30, presso il Teatro Cristallo di Bolzano .

Approvato il protocollo d’intesa tra il Servizio assistenza scolastica dell’ente intermedio e l’Istituto comprensivo Valle dei Laghi-Dro, le parti in causa reputano di “cruciale importanza” la collaborazione tra plessi scolastici, enti pubblici territoriali e agenzie educative presenti e operative sul territorio.

A Villa Allegri von Ghega a Venezia sabato 20 ottobre alle 17 sarà inaugurata la mostra ”Omaggio a Raffaella”, voluta dalla Fidapa per ricordare la socia artista Raffaella Cristofari.

A 215 anni dalla morte, in Ungheria ma anche a Vienna è ancora vivo il ricordo del cardinale Cristoforo Migazzi, la cui famiglia proveniente dalla Valtellina si stabilì a Cogolo, in Val di Peio, intorno al ’400 e quindi a Trento nel ’500. E proprio a Trento il futuro cardinale nacque il 20 ottobre 1714.

Sono belle, eleganti, con il cinturino di pelle e il bottone d'avorio tipico per la moda degli anni Venti, parlano di un periodo felice, di viaggi, di pranzi in ristoranti.

San Martino della Battaglia, anno 1968. Ventinove scolare delle Crispi in gita scolastica si mettono in posa davanti all'obiettivo per quella che sarà la loro prima e unica fotografia  scattata in quei cinque anni trascorsi assieme. E per fortuna che alla piccola Cecilia venne in mente di farla! Il perché è presto detto. Proprio da quella immagine in bianco e nero, postata mezzo secolo dopo su Facebook, è infatti partita l'idea di ritrovarsi, tutte insieme. 

Sabato 13 e domenica 14 ottobre appuntamento in contemporanea in 250 città con la settima edizione delle Giornate Fai d’autunno. In Trentino il Gruppo Giovani Fai in collaborazione con il Gruppo Dolomiti Edison Energy invita a visitare la diga di S. Giustina e la centrale idroelettrica di Taio.

Val di Fiemme. Tra Varena e Cavalese, domenica 14 ottobre genitori e figli sono i protagonisti di “F@Mu”, la Giornata nazionale delle famiglie al museo.

I dettagli sono importanti è il titolo del nuovo libro di Enrico Grandesso, scrittore e studioso di letteratura. In questi dodici racconti italiani, i “dettagli” fanno anche la cifra della scrittura dell’autore perché dei vari personaggi sembra di sentirne, fra queste pagine, quasi la voce.

Educare insieme, insegnati e genitori, scuole e famiglie, costruendo alleanze e relazioni educative. E’ l’obiettivo del Forum delle associazioni familiari, che ha promosso l’altra sera a Trento presso il Collegio Arcivescovile una riflessione con la vicepresidente Maria Grazia Colombo.

Sarà la Valle di Fassa, e in particolare il territorio del Comune unificato di Sèn Jan, il protagonista delle Giornate Fai d’autunno 2018. Si tratta di una iniziativa nazionale del Fondo ambiente italiano con l’obiettivo di scoprire, grazie alla forza dei volontari, le bellezze d’Italia. L'itinerario, proposto per sabato 13 ottobre, prevede l’esplorazione di alcuni luoghi identitari della Valle di Fassa.

Un racconto scritto su un foglio di carta viene gettato nel cassonetto, ma parole scartate con una decisione affrettata vengono ripescate, considerate degne di trovare ospitalità in un'altra casa. Perché ciò che l'autore scrive non gli appartiene… Sono brevi intensi ritratti, pennellate leggere che rivelano profondità inusuali quelle che regala Giorgio Antoniacomi nella sua ultima produzione letteraria, "Marettimo e altri racconti".

Con una delle sue trovate, il poeta Renzo Francescotti ha segnato la riconoscenza per l’ottantesimo compleanno donando alla Fondazione Cassa Rurale di Trento la bellezza di 38 ritratti che gli hanno dedicato nel tempo altrettanti artisti trentini, per lo più amici e conoscenti perché da lui recensiti come critico d’arte.

Alla Notte dei Ricercatori 2018, presso il Muse di Trento, ha destato attenzione, tra gli altri, lo stand del Dipartimento di Lettere dell’Università di Trento, gestito da cinque studenti e coordinato dalla docente di Storia della Lingua Italiana, Serenella Baggio.

Lo Studio d'Arte Andromeda ha aperto con gran successo e affluenza il consueto Laboratorio di Disegno Umoristico per ragazzi.

Una storia di emigrazione, le fatiche dei giorni, la variegata famiglia patriarcale come era uso una volta; ma il contenuto diventa universale, valido per tutti, dalla microstoria alla Grande Storia, da un microcosmo di periferia al “mondo grande e terribile”.

"Siamo italiani di lingua e di abitudini, però facciamo parte dell'Impero austroungarico", rispose Maria. il racconto della Grande Guerra vissuta dagli abitanti di quel piccolo territorio di lingua italiana, l’attuale Trentino, che faceva parte del Tirolo del Sud e del Grande Impero e che doveva essere "redento"

Pagine datate? Neanche per sogno, sono di un’attualità sorprendente. E valgono soprattutto per un periodo come questo, estivo, tempo di vacanze e di ferie, dunque un tempo particolarmente adatto all’operoso riposo.