Sport
stampa

Un gol per l'oratorio

Una giornata di divertimento per aiutare i bisognosi. È questo il motto dell’iniziativa “Un calcio all’indifferenza” organizzata dall’associazione calcistica USD Telve e giunta ormai alla settima edizione. Il 25 aprile - l’1 maggio in caso di maltempo - il paese di Telve vedrà nuovamente sfidarsi al campo sportivo le molte associazioni, alpini, banda civica, cacciatori, vigili, coro parrocchiale, in varie partite di calcio a 7 con lo scopo di raccogliere fondi per la ristrutturazione, ora più che mai necessaria, dell’oratorio.

Parole chiave: gruppo Raggio (1), Territorio (14486), oratorio (200), calcio (362), giovani (1979)

L'iniziativa “Un calcio all’indifferenza” organizzata il 25 aprile dall'USD Telve, raccoglierà fondi per la ristrutturazione, ora più che mai necessaria, dell’oratorio

Telve-

Telve-

Una giornata di divertimento per aiutare i bisognosi. È questo il motto dell’iniziativa “Un calcio all’indifferenza” organizzata dall’associazione calcistica USD Telve e giunta ormai alla settima edizione. Il 25 aprile - l’1 maggio in caso di maltempo - il paese di Telve vedrà nuovamente sfidarsi al campo sportivo le molte associazioni, alpini, banda civica, cacciatori, vigili, coro parrocchiale, in varie partite di calcio a 7 con lo scopo di raccogliere fondi per la ristrutturazione, ora più che mai necessaria, dell’oratorio.

Questo è solo l’ultimo obiettivo che il Telve si è dato per quest’edizione dell’evento. Inoltre non mancheranno musica, possibilità di ristoro e la giornata sarà animata dal gruppo “Raggio”. “Tutto è iniziato dopo viaggio di David - uno degli allenatori della squadra tragicamente scomparso l’anno scorso - e sua moglie Lorena nel centro America dove hanno visto la povertà in cui uomini e bambini sono costretti a vivere”, spiegano gli organizzatori. “Una volta tornati in Italia hanno deciso, di fare qualcosa per migliorare, per quel che era possibile, la loro condizione”.

Così nel 2011 è partita questa iniziativa che, negli anni, ha raccolto dei fondi a sostegno di associazioni quali Onlus e affini. “Da allora – continuano gli organizzatori - molti altri porgetti sono stati sostenuti, sia internazionali, finanziamenti alle popolazioni di Tanzania, Guatemala, Messico ad esempio, sia più 'locali' quali l’ADMO o, quello dell’anno corrente, di aiuto ad una realtà importante di Telve qual è l’oratorio con i ragazzi del 'Raggio'”.

Da quel primo anno, inoltre, molteplici sono stati i cambiamenti che sono venuti a sovrapporsi a quella “semplice” struttura: il più importante avvenne già alla seconda edizione quando per la prima volta si aggiunse anche il torneo delle associazioni rendendo questo “Calcio solidale” una forza di aggregazione per tutto il paese e non solo un evento legato esclusivamente alla squadra. In più, quest’anno, il 24 aprile, nel teatro “Don Bosco” ci sarà uno spettacolo, intitolato “Come Romeo e Giulietta” della compagnia teatrale “Figli delle stelle” che di loro iniziativa hanno deciso di unirsi alla manifestazione.

La fortuna del “Calcio all’indifferenza” è stata, nel corso delle varie edizioni, altalenante. “Dopo i primi anni di grande apprezzamento e sostengo dei paesani - lamentano gli organizzatori- l’interesse verso l’evento ha iniziato a scemare, anche perché fu accorpato a delle partite dell’USD Telve. Un rinnovato interesse si è avuto lo scorso anno anche a causa della prematura scomparsa del suo ideatore, molto amato in paese, che ha portato ad un afflusso inaspettato di persone. Ci auguriamo – concludono - che anche quest’anno, specie con un tema così radicato e importante nella nostra comunità qual è l’oratorio, la partecipazione sia altrettanta, se non maggiore rispetto alla scorsa edizione”.

Un gol per l'oratorio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento