Sport
stampa

Una pesca... mondiale!

Le Terme di Comano saranno il quartier generale della rassegna iridata in programma dal 17 al 23 settembre prossimi e alla quale parteciperanno 150 pescatori di 30 squadre nazionali. Il Trentino si conferma anche terra di acque (oltre 2.000 chilometri di corsi e quasi 300 laghi), ospitando, dal 17 al 23 settembre prossimi, il trentottesimo Campionato mondiale di pesca a mosca. I

Parole chiave: pesca a mosca (1), Campionato mondiale (2), Sport (2864)

Le Terme di Comano saranno il quartier generale della rassegna iridata, la prima in Trentino, in programma dal 17 al 23 settembre. Campi di gara i fiumi Sarca e Noce ed i laghi di Cornisello

Il Trentino si conferma anche terra di acque, ospitando, dal 17 al 23 settembre prossimi, il trentottesimo Campionato mondiale di pesca a mosca

Il Trentino si conferma anche terra di acque, ospitando, dal 17 al 23 settembre prossimi, il trentottesimo Campionato mondiale di pesca a mosca

Il Trentino si conferma anche terra di acque (oltre 2 mila chilometri di corsi e quasi 300 laghi), ospitando, dal 17 al 23 settembre prossimi, il trentottesimo Campionato mondiale di pesca a mosca.

I fiumi Sarca e Noce ed i laghi di Cornisello sono i campi gara scelti dalla FIPSAS provinciale (che conta 23 società e poco meno di 800 tesserati) e dalla FIPS-Mouche, la Federazione Internazionale, per la rassegna iridata riservata a questa antichissima tecnica di pesca “no kill”.

Le Terme di Comano e le Dolomiti di Brenta avevano già fatto da cornice all'Europeo 2015, chiuso con il record assoluto di 3.177 trote, salmerini o temoli presi e, come da regolamento, subito rilasciati una volta convalidata la cattura da parte degli ispettori di sponda, i cosiddetti giurini.

La cerimonia di apertura della manifestazione si terrà lunedì 17, alle 17, in piazza Duomo a Trento. Martedì, dalle 9 alle 12, è invece in programma la prima sessione di prove ufficiali. Le gare vere e proprie inizieranno mercoledì, alle 9, nel settore II dei laghi di Cornisello.

Le competizioni si svolgeranno, infatti, in cinque settori: nel tratto del Sarca a Tione di Trento (alveo quasi tutto naturale, portata abbondante e profonde buche), ai laghi di Cornisello nella Val Nambrone (sponde povere di vegetazione, che rendono più agevole l'azione di pesca), in un altro segmento del Sarca tra Vigo Rendena e Caderzone Terme (stesse caratteristiche del primo e, in più, buona corrente), nella zona del Noce nei pressi del biotopo della “Rocchetta” (vegetazione fitta, fondo in ghiaione e sabbia) e nell'ultima parte del Sarca ad Arco (fondo ghiaioso, alternato a correntine e grandi spianate con erbai).

Vi prenderanno parte 150 pescatori (molti dei quali, grazie al progetto Trentino Fishing nato nel 2012 per incentivare questo tipo di turismo, conoscono bene le acque nelle quali gareggeranno) di 30 squadre nazionali, a cominciare da quelle di Australia, Canada, Giappone, Mongolia, Nuova Zelanda, Stati Uniti e delle Isole del Canale. L'Italia sarà capitanata dal fiorentino Alessandro Sgrani.

Per il territorio provinciale si tratta del primo Mondiale di pesca a mosca, già organizzato invece da Piemonte (nel 1982), Abruzzo ('88) e Alto Adige (2011).

Una pesca... mondiale!
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento