Sabato 28 ottobre spegne dieci candeline il piano giovani CAREZ, che comprende i residenti dagli 11 ai 29 anni nei Comuni di Cagnò, Revò, Romallo, Cloz e Brez. Una data che coincide con le elezioni del Consiglio Comunale giovani del Novella, progetto impegnativo che ha riscosso notevole successo e entusiasmo, riuscendo a esprimere 16 candidati.

Dopo il successo della prima, sabato sera il coro Vocinmusica porta lo spettacolo “Il mio posto nel mondo” al Garden Tuttoverde di Ravina.

Domenica 15 ottobre 2017 appuntamento in contemporanea in 185 città con la sesta edizione della Giornata FAI d’autunno, evento nazionale del FAI, Fondo Ambiente Italiano, a cura dei Gruppi Giovani, ideato per sensibilizzare la collettività al valore del proprio patrimonio di arte e di cultura e per sostenere il FAI che se ne prende cura.

Le casse rurali dal 2015 al 2017 sono passate in Trentino da 43 a 27. Senza dimenticare che nel 1980 erano 128. E il prossimo anno potrebbero scendere a 22.

Alla vigilia dell'incontro in Cattedrale con il vescovo, domenica 19 novembre, don Dario Silvello racconta il cammino della zona pastorale che comprende i decanati di Calavino-Vezzano, Arco, Riva-Ledro

L'incontro con don Marcello Cozzi, fino ad un anno fa vicepresidente di “Libera contro le mafie”: “Ricordare chi ha perso la vita nella lotta contro la mafia, per capire il senso di libertà e democrazia”

Un servizio e non un'assistenza; un luogo fertile per l'attivazione di nuovi processi; uno spazio di condivisione e crescita comune, in poche parole: "Co-housing. Io cambio status".

La Provincia ha approntato per la Panarotta un piano triennale di investimenti, con l'intervento di Trentino Sviluppo Spa che nel 2015 aveva acquistato gli impianti, separando così la gestione che resta alla Panarotta srl. Il programma prevede quest'anno la realizzazione del tappeto di risalita; nel 2018 la revisione della seggiovia Malga Montagna Granda-Cima Esi, che ha oltre 44 anni di vita, e la realizzazione della pista di slittino (1.718 metri) dalla sommità della Malga alla partenza; nel 2019 si dovrebbe arrivare alla realizzazione del bacino per l'innevamento artificiale, con una spesa di un milione di euro.

Centinaia di sopralluoghi tra forre, campagne, contrade, siti preistorici e trincee, accompagnati dagli “sherpa” delle frazioni, ovvero cacciatori, guardiaboschi e contadini che conoscono il territorio come le loro tasche. Bortolo Bertanza e Antonio Passerini negli ultimi anni si sono dedicati alla raccolta dei toponimi dell'Altopiano di Brentonico. Le indagini, come negli altri comuni, sono state effettuate allo scopo di arricchire la banca dati provinciale che contiene già 150 mila voci.

“L’augurio che vi rivolgo è che questo oratorio diventi la casa di tutti”. Con questo auspicio e invito, fatto proprio anche dal parroco don Augusto Angeli, l’arcivescovo di Trento, Lauro Tisi, ha benedetto e inaugurato domenica scorsa il nuovo oratorio della parrocchia di Fai della Paganella.