Pag 37: Sport
stampa segnala ad un amico

La serie A1 di volley è ancora è senza un calendario

Buona solo la prima

Seppur nell'incertezza assoluta che ha regnato per tutta l'estate senza trovare soluzione, il massimo campionato di volley ha comunque preso il via domenica scorsa. E l'Itas Diatec Trentino è partita col piede giusto...

Parole chiave: sport (1909), Itas Diatec Trentino (39), volley (44), pallavolo (143)

L'Itas vince all'esordio, ma il campionato dovrà essere riorganizzato

Trento - Il muro di Juantoregna e Sala contro Latina (foto Trabalza). - 26/09/2009

Trento - Il muro di Juantoregna e Sala contro Latina (foto Trabalza). - 26/09/2009

Seppur nell'incertezza assoluta che ha regnato per tutta l'estate senza trovare soluzione, il massimo campionato di volley ha comunque preso il via domenica scorsa. E l'Itas Diatec Trentino è partita col piede giusto, conquistando subito i primi tre punti di un campionato “non definito” e che, era già nell'aria, probabilmente avrebbe cambiato volto strada facendo. E difatti così sarà. La questione aperta era tra Pineto, prima esclusa per inadempienze dalla serie A1 e poi riammessa, e Forlì, ripescata in virtù dell'esclusione degli abruzzesi. Qui il nodo: formalmente il ripescaggio di Forlì non è mai stato annullato. Insomma, dopo un'estate di tribunali, ricorsi e sentenze il Consiglio di Stato, l'ultimo grado di giudizio, riorganizza il campionato che sarà allargato a 15 squadre.

Non tutto è però da rifare, solo il calendario. La prima giornata va in archivio così come è stata giocata. Il resto sarà definito nelle prossime ore.

Ma le incertezze sono solo esterne, non sono di casa a Trentino Volley. Al contrario. La stagione è iniziata con un segnale di stabilità e continuità. Mister Stoytchev dimostra di credere in questa squadra, decisamente nuova, e nel progetto trentino tanto da prolungare il suo accordo, alla vigilia del campionato, per altre 4 stagioni. Con Matey Kaziyski nuovo capitano, Osmany Jantorena finalmente in campo, una regia brasiliana affidata a Raphael ed il rientro di Sala le novità non sono poche. L'inaspettata partenza di Michal Winiarski, uno dei più amati dalla curva del PalaTrento, poteva forse lasciare perplesso qualche tifoso. L'amarezza però svanisce subito alla prima di campionato, quando Jantorena, punto dopo punto, dimostra con i fatti perchè Trentino Volley ha tanto insistito ed atteso che la sua situazione si sbloccasse.

Lo sport è anche questo. Non c'è tradimento o delusioni troppo forti per poter essere accettate. Al fischio di inizio tutto passa in secondo piano e quelli da sostenere sono i giocatori quest'anno vestiranno la maglia Trentina, è la squadra. E la nuova Itas ha tutto per piacere al pubblico Trentino e potere regalare ancora emozioni importanti. Nel 3-1 ottenuto domenica contro una combattiva Latina qualche sbavatura di troppo c'è stata, ma siamo all'inizio e i trentini quest'anno hanno cambiato molto. Il palleggiatore, anzitutto. E cambiare la regia di una squadra richiede sempre un tempo minimo di rodaggio. Le potenzialità si sono viste: questa nuova Itas Diatec Trentino può puntare ancora a quegli stessi traguardi prestigiosi raggiunti nelle ultime due stagioni. Il campionato, anche se nuovo, anche se non ancora definito, avrà ancora Trento tra i suoi protagonisti.

Buona solo la prima
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento