Pag 15: Chiesa trentina
stampa segnala ad un amico

Parla l'arcivescovo mons. Luigi Bressan

Prevale la moderazione

Un incontro “delicato, ma importante”: così l'arcivescovo di Trento ha definito il Forum di Rodi, svoltosi in un clima di confronto e di fraternità anche per la presenza di un discreto numero di giovani rappresentanti delle Chiese, tra i quali anche un laico, anche se il tema vedeva situazioni diverse da Paese a Paese con le Chiese ortodosse d'Oriente assai legate allo Stato. Il concetto di laicità dello Stato è risultato uno degli argomenti chiave trattati, insieme con l'esame del sistema vigente in Italia del supporto alle attività ecclesiali attraverso il sistema dell'8 per mille. Il Forum, ha spiegato Bressan, non sostituisce la Commissione mista internazionale di Dialogo teologico tra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa, istituita nel 1980, ma rappresenta una libera iniziativa delle Chiese, cattolica ed ortodossa, per l'approfondimento di tematiche non tanto di natura teologica, ma legate alla sfera etica e morale.

Parole chiave: chiesa (4228), Luigi Bressan (262), ecumenismo (164)

Un incontro “delicato, ma importante”: così l'arcivescovo di Trento ha definito il Forum di Rodi, svoltosi in un clima di confronto e di fraternità anche per la presenza di un discreto numero di giovani rappresentanti delle Chiese, tra i quali anche un laico, anche se il tema vedeva situazioni diverse da Paese a Paese con le Chiese ortodosse d'Oriente assai legate allo Stato. Il concetto di laicità dello Stato è risultato uno degli argomenti chiave trattati, insieme con l'esame del sistema vigente in Italia del supporto alle attività ecclesiali attraverso il sistema dell'8 per mille.

Il Forum, ha spiegato Bressan, non sostituisce la Commissione mista internazionale di Dialogo teologico tra la Chiesa cattolica romana e la Chiesa ortodossa, istituita nel 1980, ma rappresenta una libera iniziativa delle Chiese, cattolica ed ortodossa, per l'approfondimento di tematiche non tanto di natura teologica, ma legate alla sfera etica e morale per accrescere il “senso di responsabilità cristiana comune” rispetto alla collocazione delle Chiese di appartenenza e alle “sfide del nostro tempo”. E' stato così ribadito l'intento del Forum, “a lavorare in cooperazione con le autorità pubbliche per il 'bene comune' di tutti i cittadini contribuendo così al consolidamento della coesione civile e dando ai nostri popoli delle ragioni di speranza per il loro futuro”.

Il terzo Forum si terrà a Lisbona nel 2012.

Prevale la moderazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento