Pag 17: Meridiani
stampa

Primo turno delle presidenziali mentre imperversa la pandemia

Haiti, il colera non va al ballottaggio

Domenica 28 novembre gli haitiani hanno votato per scegliere, tra i 19 candidati, il successore del presidente René Prével. Ci sono state irregolarità e accuse di brogli. Molte persone hanno votato più volte, altre non erano registrate e altre ancora pur avendo i documenti in regola non hanno avuto alcune indicazione sul seggio di riferimento. Nonostante le irregolarità, le elezioni sono state dichiarate valide da Colin Granderson, capo della missione congiunta dell'Organizzazione degli Stati americani (Osa) e dai paesi caraibici (Caricom). A far trapelare i primi dati ufficiosi sono state fonti Onu. Hanno vinto gli outsider. Si andrà comunque al ballottaggio, il 16 gennaio.

Parole chiave: terremoto (269), mondialità (1770), cooperazione internazionale (543)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito