Pag 7: Attualità
stampa

Il settore agroalimentare e la criminalità organizzata

Le mafie nel carrello

Non imbraccia la lupara, non sequestra né rapina, non si sporca con la droga né inquina gli appalti. Ma non per questo è meno crudele o meno pericolosa. E ogni giorno, anche se nessuno di noi la invita, si siede alla nostra mensa, “speculando – dice don Luigi Ciotti, il fondatore di “Libera” - su quanto abbiamo di più necessario: il cibo”. La criminalità organizzata raccontata dal giornalista Peppe Ruggiero, invitato a Trento dalla cooperativa Mandacarù e da Altromercato, manipola e inquina uno dei settori economici e culturali italiani d’eccellenza, il settore agroalimentare.

Parole chiave: comes (64), mafie (13), volontariato (1323), giustizia (206), informazione (372), diritti (620)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito