Pag 16: Chiesa trentina
stampa

UNA PAROLA PER NOI - 22 APRILE 2012 – III domenica di pasqua B

Un pane spezzato

Nei primi secoli di storia della Chiesa i cristiani non dicevano normalmente: “Andiamo a Messa” e neppure usavano l'espressione: “Celebriamo l’Eucaristia”, ma semplicemente dicevano: “Andiamo a spezzare il pane”. Era chiaro il riferimento al gesto di Gesù nell'ultima cena e al segno rivelativo di Gesù nella taverna di Emmaus (Vangelo), che aveva aperto gli occhi ai due discepoli. Da una parte un gesto tipicamente rituale, che si compiva soprattutto nella cena pasquale; dall'altra parte un modo di fare usuale, anche per noi, in ogni famiglia riunita attorno al tavolo del pasto; espressione tipica della condivisione, che proprio tra le mura domestiche è normale e naturale.

Parole chiave: omelia (355), Parola (337), Vangelo (424)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito