Pag 23: Radio musica teatro
stampa segnala ad un amico

Disabilità protagonista in un'opera teatrale ispirata al capolavoro di Dante

Inferno e paradiso

I disabili possono fare arte? Sicuramente sì a giudicare dal grande successo de “La Divina Commedia” di Dante portata in scena (martedì 8 maggio al Teatro Sociale di Trento) dalla Cooperativa sociale varesotta “l’Anaconda”, in collaborazione con le cooperative “Cura e Riabilitazione” di Milano e “Solidarietà e Servizi” di Busto Arsizio, che coinvolge quaranta attori non professionisti, dei quali venticinque disabili. “La Divina Commedia” ha dato il via ad un ciclo di iniziative sul tema della disabilità organizzate dalla Cooperativa “Grazie alla vita” di Mezzolombardo per festeggiare il trentacinquesimo anniversario.

Parole chiave: spettacolo (470), disabilità (218), handicap (100), teatro (646)

Disabilità protagonista in un'opera teatrale ispirata al capolavoro di Dante

Trento - Al Teatro Sociale lo spettacolo della cooperativa L'Anaconda di Varese. - 2012 -

Trento - Al Teatro Sociale lo spettacolo della cooperativa L'Anaconda di Varese. - 2012 -

I disabili possono fare arte? Sicuramente sì a giudicare dal grande successo de “La Divina Commedia” di Dante portata in scena (martedì 8 maggio al Teatro Sociale di Trento) dalla Cooperativa sociale varesotta “l’Anaconda”, in collaborazione con le cooperative “Cura e Riabilitazione” di Milano e “Solidarietà e Servizi” di Busto Arsizio, che coinvolge quaranta attori non professionisti, dei quali venticinque disabili.

“La Divina Commedia” ha dato il via ad un ciclo di iniziative sul tema della disabilità organizzate dalla Cooperativa “Grazie alla vita” di Mezzolombardo per festeggiare il trentacinquesimo anniversario. Grazie alla vita è stata la prima cooperativa sociale del Trentino ed è da sempre impegnata nell’integrazione sociale e lavorativa delle persone con disabilità psicofisica e nella sensibilizzazione sul tema dell’handicap.

Questa “Divina Commedia” è uno spettacolo che si vede tutto d’un fiato, senza intervallo, che fa tenere incollato lo sguardo al palcoscenico senza stancare mai.

Proprio come Dante, che nel poema riesce a compiere il suo viaggio dall’inferno al paradiso, superando pericoli e imprevisti grazie al sostegno e alla guida delle persone che incontra, così gli attori dell’Anaconda, anche se non professionisti, riescono a portare in scena un lavoro con indiscussa professionalità. Hanno lavorato insieme e in modo integrato, ciascuno mettendo a disposizione le proprie capacita ed i personali carismi.

Colpisce in particolare l’attenzione e la serietà con la quale, anche i ragazzi disabili, si calano nella loro parte, l’autocontrollo delle emozioni e l’incredibile scioltezza della recitazione e nel ballo, non scontate per certe disabilità.

Lodevole l’impegno della regista Luisa Oneto che è riuscita nel difficile compito di condensare in poco più di due ore le tre cantiche dantesche. La regista ha utilizzato tutti i mezzi professionali tipici dell’arte teatrale per garantire una messa in scena della più alta qualità possibile.

Ormai gli attori dell’Anaconda sono ben navigati, ma pur avendo già all’attivo altri spettacoli e diverse repliche della Divina Commedia, raccontano come ogni messa in scena sia ogni volta diversa, con una grande ricchezza di emozioni.

Questo spettacolo è un vero e proprio inno alla vita, che vuole raccontare con forza e convinzione come sia possibile, con impegno e tanta forza di volontà, raggiungere risultati grandi ed inaspettati, anche se a volte le condizioni di partenza sono più sfavorevoli.

La Divina Commedia porta al centro anche il tema della cooperazione - l’ONU ha dichiarato il 2012 anno Internazionale delle Cooperative - e dimostra come questa realtà, presente in Italia da decenni, sia uno strumento essenziale per aiutare reciprocamente tutte le persone nel costruire rapporti che diano un senso più pieno alla vita di ogni giorno.

L’Anaconda ha anche realizzato un libro che contiene una raccolta fotografica e un dvd con il backstage dello spettacolo e le interviste ai protagonisti.

Inferno e paradiso
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento