Pag 15: Cultura
stampa segnala ad un amico

Il card. Kasper e la regista Wertmüller protagonisti del festival d'alta quota “Il Mistero dei Monti”

Madre Montagna

Sarà l’immagine della vita a celebrare i dieci anni del Festival d’Alta Quota Mistero dei Monti. E parlando di vita, non si poteva certo trascurare la figura della materna. Madre Montagna è infatti il titolo della rassegna dell’estate 2012.

Parole chiave: montagna (908), spiritualità (190)

Il card. Kasper e la regista Wertmüller protagonisti del festival d'alta quota “Il Mistero dei Monti”a Madonna di Campiglio fino al 27 agosto. Molti eventi dedicati alle donne

Trentino - Il gruppo di Brenta. - -

Trentino - Il gruppo di Brenta. - -

Sarà l’immagine della vita a celebrare i dieci anni del Festival d’Alta Quota Mistero dei Monti.

E parlando di vita, non si poteva certo trascurare la figura della materna. Madre Montagna è infatti il titolo della rassegna dell’estate 2012, un’edizione che vuole mostrare la montagna non solo come un luogo lontano e aspro, ma come una sorgente, un ambiente che sa essere selvaggio ma accogliente, inospitale ma ameno. A cavalcare l’ambivalenza della montagna il percorso del Festival, pensato con personaggi agli antipodi, capaci di raccogliere punti di vista differenti e far riflettere sul significato che la montagna ha avuto in passato ed continua ad avere oggi. Una rassegna di incontri, mostre e filmati tutta dedicata alla figura di chi dà la vita, la madre, la donna. Proprio alle donne è dedicato ognuno degli appuntamenti, che si tengono tra il 27 luglio e il 27 agosto: ospiti di quest’edizione saranno Betty Williams, premio Nobel per la Pace nel 1976, per il suo ruolo per una soluzione pacifica della questione dell'Irlanda del Nord; Lina Wertmüller, la grande regista “madre di immagini”, che ha esordito con il film I basilischi, proiettato al PalaCampiglio il 4 agosto alle ore 21, opera di debutto dopo l’esperienza di aiuto-regista al fianco di Federico Fellini; Gioconda Segantini, nipote del maestro del Divisionismo Giovanni Segantini, che leggerà le lettere del nonno al rifugio Segantini. Dopo l’inaugurazione al Palazzo Lodron Bertelli di Caderzone della mostra L’essenza della nostra terra, dedicata alle erbe e aperta tutti i giorni dalle 16 alle 22 fino al 7 agosto, questa settimana saranno gli occhi del teologo cardinal Walter Kasper e quelli della regista Lina Wertmüller a regalarci una lettura diversa della montagna e di ciò che può significare “creazione”. Venerdì 3 agosto, al Teatro Hofer di Madonna di Campiglio, si ripercorrerà la storia della Perla delle Dolomiti, partendo dalla nascita del primo santuario, Santa Maria de Campei, sua unica traccia sulle antiche mappe. L’introduzione sarà a cura dello storico campigliano Paolo Bisti, mentre sarà il cardinale Kasper ad accompagnare il pubblico lungo la storia dei luoghi, a partire da quel primo monastero in quota e dalla statua della Vergine del fico, risalente all’XIV secolo e capace di portare conforto ai pellegrini affaticati dal lungo cammino. Un confronto tra le numerose e diverse immagini mariane che nel tempo sono state associate alla località completerà il percorso storico, presentato dalla giornalista Elisabetta Brunelli. Sempre al Teatro Hofer, il giorno seguente, a prendere la parola sarà Lina Wertmüller. Un punto di vista, il suo, certamente differente e ricco di esperienze. Madrina della sezione Cinema del Mistero dei Monti, organizzata in collaborazione con il Trentofilmfestival, verrà trattato il tema della creazione. Torna di nuovo il leitmotiv principe di questo Festival, letto in questa occasione non in chiave religiosa ma artistica, a partire dalle idee che portano alla nascita di un progetto cinematografico, attraverso una vita intera dedicata al cinema.

Madre Montagna
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento