Banche, sciopero anche in Trentino

>

Aderiscono anche le sigle sindacali del Trentino di Dircredito, Fabi, Fiba Cisl, Fisac Cgil, e Uilca allo sciopero dei dipendenti degli istituti di credito indetto per domani a livello nazionale per protestare contro la disdetta dell’Associazione delle banche italiane (Abi), lo scorso 25 novembre, del rinnovo del contratto collettivo. In Trentino ne sono interessati 1.300 dipendenti di istituti di credito non cooperativo. I dipendenti delle Casse rurali infatti non vi prenderanno parte.L’adesione alla protesta è stata sancita ieri dall’assemblea provinciale a cui hanno partecipato 300 bancari. A renderlo noto con un comunicato è stato il segretario generale della Fisac Cgil del Trentino, Romano Vicentini. “Dei 416 contratti in vigore nel privato e nel pubblico – si legge nella nota – solo quello dei bancari è stato disdettato e i lavoratori del credito incrociano le braccia quindi per rivendicare la necessità di un nuovo modello di banca ‘al servizio del Paese’, che sia più vicino alle famiglie, alle piccole medie imprese e ai territori”. 
vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina