Anche a Trento “Sport senza frontiere”

Dopo Roma, Milano, Napoli e Buenos Aires, “Sport Senza Frontiere” nasce da quest’anno anche nella Provincia Autonoma di Trento in collaborazione con l’onlus Associazione Provinciale Protezione Minori (APPM) e il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale del Trentino – Alto Adige.

La onlus, che lavorerà a stretto contatto con l’APPM, si è presentata ufficialmente lo scorso 24 settembre a Trento in una serata di beneficienza alla quale hanno preso parte anche giocatori dell’Aquila Basket.

Garantire il diritto allo sport, renderlo accessibile a chi più ne ha bisogno, portarlo lì dove non c'è e diffonderne principi e valori sono gli obiettivi di “Sport senza frontiere”. Lo sport può essere una grande scuola di vita e un utile strumento per fronteggiare e ridurre illegalità, violenza, prevaricazione, isolamento, disagio, emarginazione.

Ma se lo sport è uno strumento valido di prevenzione del disagio sociale e psico-fisico e di formazione della persona, allora deve essere considerato un diritto per tutti, bambini e adolescenti e l’accesso all’attività sportiva deve essere garantito, specie alle fasce più vulnerabili e più a rischio di emarginazione. "Credo che Sport Senza Frontiere sia una realtà rivoluzionaria per come ha saputo e riesce a mettere in contatto lo sport con la solidarietà”, osserva il presidente dell’associazione, Marcello Carli.

Per informazioni: www.sportsenzafrontiere.it.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina