Disoccupazione, 5,9% nel terzo trimestre

>

Nel terzo trimestre 2016, in Trentino, su base annua sono in calo il tasso di attività è in calo (70,9%; nel 3/o trimestre 2015 era 71,6%) e quello di occupazione (66,7%; nel 3/o trimestre 2015 68,1%); è in crescita quello di disoccupazione (5,9%; nel 3/o trimestre 2015 4,8%) e quello di inattività (29,1%; nel 3/o trimestre 2015 28,4%). La rilevazione, in provincia di Trento, è stata coordinata dall’Ispat.La Provincia di Trento sottolinea come il tasso di occupazione e il tasso di disoccupazione del 3/o trimestre 2016 risultano essere i migliori, escludendo il 3/o trimestre 2015, dall’inizio del 2014. Se si confrontano con il 2/o trimestre 2016 il tasso di occupazione aumenta di due decimi (dal 66,5% al 66,7%) e il tasso di disoccupazione diminuisce di 5 decimi (dal 6,4% al 5,9%). Seconda la Provincia, quindi, “in Trentino il mercato del lavoro nel 2016 mostra un’evoluzione positiva, con ogni trimestre in miglioramento rispetto al precedente. La variazione tendenziale, invece, è condizionata dai dati del 3° trimestre 2015 che sono risultati particolarmente positivi nel trend degli ultimi anni”.Diversa l’analisi della Cgil del Trentino che parla di “mercato del lavoro in frenata dopo diversi trimestri con segno positivo”. Nel terzo trimestre di quest’anno, certifica l’Istat nell’indagine trimestrale sulle forze lavoro, le persone senza lavoro in Trentino sono cresciute di 3 mila unità, attestandosi a quota 15 mila. L’aumento, rispetto ai 12 mesi precedenti, è più significativo tra le donne (tasso di disoccupazione è del 6,5 per cento, quasi 2 punti percentuali in più rispetto all’anno scorso). La provincia di Trento – dice il sindacato – fa meglio comunque del Veneto, dove il tasso di disoccupazione è del 6,5%, dato però in miglioramento rispetto ai 12 mesi precedenti.
vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina