Chiesa

Nell'ambito del Centenario dalla nascita di Chiara Lubich si inserisce anche un concorso nazionale, dal titolo “Una città non basta” dedicato alle scuole e agli studenti delle scuole secondarie, di primo e secondo grado, chiamati a sviluppare un elaborato sulla figura della fondatrice del Movimento dei Focolari.

NIl direttore del Museo Storico Giuseppe Ferrandi presenta la grande mostra allestita alle Gallerie di Piedicastello: “E’ un a mostra molto colorata, un’esplosione di luce verso il mondo”]

[somm: “Chiara ha sviluppato al meglio la vocazione identitaria del Trentino”

Giovedì 5 dicembre torna l’appuntamento mensile dedicato ai giovani dai 18 ai 35 anni con il ritrovo in seminario per “Passi di Vangelo”, incontro di riflessione diffuso alle 20.30 via streaming sul sito diocesano www.diocesitn.it. La novità è il ritrovo alle 19.30 per chi volesse approfittare di un momento di silenzio o di guida spirituale. Tema di questo mese è “>Se non cominci a fare i conti con la Risurrezione tutti i giorni, non vivi la vita”, con le domande preparate dai giovani di Ziano di Fiemme.

Nella mattinata di sabato primo dicembre la chiesa della Sacra Famiglia di Rovereto si è trasformata in un’aula sinodale dove preti, religiosi, religiose e laici si sono confrontati in una quindicina di gruppi di lavoro. Un metodo coinvolgente che ha segnato anche le altre sette Assemblee di Zona – quella della Vallagarina era l’ultima – che l’Arcivescovo ha sottolineato come stile ecclesiale di partecipazione che offre al vescovo “ispirazioni” suscitato dallo Spirito.

Sono forme di associazione libera e spontanea di cittadini che condividono l'obiettivo di diffondere e accrescere la sensibilità e l’educazione nei confronti delle tematiche dell’ecologia integrale, della tutela dell’ambiente e della casa comune attraverso eventi, conferenze, laboratori, corsi, pubblicazioni, scambi e iniziative sul territorio.

Per lanciare la nuova mostra sul Simonino, il Museo Diocesano Tridentino ha ideato e condiviso tramite una piattaforma online un breve quiz dal titolo “Cosa ne sai del Simonino?”.

Oltre 700 valsuganotti di Scurelle partecipano il 5 dicembre alla Messa con l’Arcivescovo Lauro Tisi in San Pietro alle 8.30 e poi all’udienza con Papa Francesco per l’inaugurazione del presepio allestito in piazza San Pietro (vedi numero scorso), che avrà luogo nel pomeriggio alle 16.30. b

Ammonta a 973.817 euro il gettito complessivo dell’8Xmille destinato dalla Chiesa trentina ad attività caritative nell’anno 2019. La parte più consistente dei contributi è destinata a sostenere le attività di Caritas e Fondazione Comunità Solidale.

Alla Caritas diocesana, a sostegno dell’attività di gestione e delle iniziative è stato assegnato un contributo di 349.817 euro.

Vigilia intensa per Gianluca Leone, 47 anni, che domenica 8 dicembre, solennità dell’Immacolata, sarà ordinato dall’Arcivscovo Lauro diacono nella Basilica di Santa Maria Maggiore con inizio alle ore 15. Come anticipato nell’intervista del numero scorso di Vita Trentina ha maturato la scelta dopo una laurea in pedagogia a Bologna, un percorso lavorativo nel sociale, a contatto con anziani e giovani, e sette anni di scuola come insegnante di religione, prima di entrare in Seminario

La campagna di crowdfunding lanciata dai giovani del Movimento dei Focolari per raccogliere i fondi necessari e permettere ad una cinquantina di giovani da tutto il mondo di partecipare ai vari eventi legati al Centenario.

Sta diventando ormai una tradizione: domenica 8 dicembre, Solennità dell’Immacolata al Santuario diocesano di Montagnaga si celebra alle ore 15 l’Akàthistos alla Santissima Madre di Dio. Anche se in più occasioni ormai se ne è data spiegazione, non è superfluo ricordare che si tratta di un inno – forse il più bello e solenne – che mai sia stato eseguito a onore della Madonna. Come lascia intuire il nome (Akàthistos in greco significa “in piedi”, perché in tale posizione va celebrato) ha avuto origine in Oriente, forse ad opera dell’antico poeta cristiano Romano il Mèlode.

Intervista a Gianluca Leone, seminarista che sarà ordinato Diacono il prossimo 8 dicembre. “Penso che sia importante – dice - vivere nell'oggi e nella realtà in cui ci troviamo, tutto ciò non è casuale ma fa parte di un disegno più grande, in cui se lasciamo aperta la porta anche Dio viene coinvolto”.

A San Pio X i sogni dei partecipanti all’assemblea sono stati tradotti in un sintesi grafica originale. Fra le novità, anche la drammatizzazione di una bega parrocchiale.

Si celebrerà domenica 24 novembre in tutte le parrocchie della Diocesi, in concomitanza con la Solennità di Cristo Re, anche la Giornata per il Seminario.