Chiesa&religioni

Oltre 200 adulti domenica 17 marzo hanno partecipato al secondo appuntamento di “Sulla tua parola” nella chiesa del Santissimo Sacramento a Trento.

Quattro incontri per conoscere i testimoni della fede del nostro tempo. Li propone la Fraternità francescana in via Diaz, 3 a Cles nelle prossime settimane.

Il salesiano trentino padre Gianfranco Venturi, esperto del magistero di Papa Francesco, ha realizzato quest’intervista all’Arcivescovo prelato di Loreto, mons. Fabio Dal Cin, per la rivista Note di Pastorale Giovanile. Per gentile concessione ne riprendiamo un’ampia parte.

La comunità di Mezzocorona ha dato l’ultimo saluto venerdì scorso a don Francesco Rossi scomparso qualche giorno prima presso l’Infermeria del Clero di Trentorac

Azione cattolica e Diocesi di Trento propongono per i laici adulti gli Esercizi Spirituali di Quaresima dalle 17 di venerdì 5 al dopopranzo di domenica 7 aprile al convento dei frati cappuccini di Arco (Convento San Martino, viale San Francesco, 3).

In occasione del Mercoledì delle Ceneri 66 organizzazioni e istituzioni pubbliche e private dell’Alto Adige hanno rivolto alla popolazione un appello: “Partecipa!”. Si tratta dell’iniziativa “Io rinuncio” che ritorna per la quattordicesima volta. Per coinvolgere il maggior numero di persone possibile è stato elaborato un manifesto a forma di calendario, con l’invito ad aprire ogni giorno una finestrella, dietro la quale si nasconde il suggerimento di una qualche rinuncia da mettere in atto. Oltre al calendario le organizzazioni partecipanti all’azione propongono una serie di attività con l’obiettivo comune di mettere in discussione abitudini e comportamenti quotidiani per cercare di modificarli.

Ogni anno questa Giornata di preghiera per e con le donne vede giungere più persone. Non solo donne, perché se a preparare sono soprattutto loro, le donne che fanno riferimento al gruppo Samuele e quelle fedelissime piemontesi e bergamasche (e anche qualche gentil signore), a condividere la celebrazione sono donne e uomini desiderosi di crescere attraverso la modalità caratteristica di questo evento: informarsi per pregare, pregare per agire.mm..

In Vaticano si apre l’incontro mondiale sulla “protezione dei minori” e alcune diocesi italiane hanno aperto appositi servizi di prevenzione. Anche la Chiesa di Trento si sta attivando.

Un secondo volume sul tema, sempre per i tipi dell'editrice Ancora è arrivato in libreria in questi giorni. E’ curato da Luisa Bove ed ha come autori le figure più note a livello vaticano e italiano della lotta contro la pedofilia: Hans Zollner, Anna Deodato, Alessandro Manenti, Ginaluca Bernardini e l’altoatesino Gottfried Ugolini.

Girolamo M. Biasi, sacerdote dell'Ordine dei Frati Minori conventuali, dopo l'unanime consenso di 9 consultori teologi, riuniti in “congresso peculiare” presso la Congregazione delle cause dei Santi, è stato dichiarato, quest'estate, Venerabile per i fedeli della Chiesa Cattolica.

Migranti. Papa Francesco a Sacrofano:”Cristo ci liberi dalla paura di incontrarlo nei poveri e nei migranti”. Anche delegazione trentina per meeting di Migrantes, Caritas e Astalli.

Come si è arrivati al summit vaticano sugli abusi sessuali: le prime avvisaglie del problema già bel 2002, poi le denunce e l’azione decisa di Ratzinger e Bergoglio.

Nell’esprimere il grazie della Chiesa trentina i colleghi a dicembre gli hanno regalato attrezzature per la pesca, uno degli hobby praticati assieme alla filatelia e al modellismo. E’ prepensionato dal primo gennaio scorso, Vito Sandri, che ripercorre volentieri con Vita Trentina i suoi 29 anni alla direzione dell’Istituto Diocesano Sostentamento Clero.

Un servizio concreto alla vita, attraverso un servizio alla vita concreta delle persone, si potrebbe dire con uno slogan. Questo si propone di essere lo “Spazio Ascolto Famiglia”. Uno strumento e, insieme, un percorso rivolto a quanti vivono situazioni di sofferenza familiare che non si vogliono ignorare, ma piuttosto accogliere e accompagnare.

Dopo aver vissuto l’esperienza missionaria a Texcoco in Messico, siamo giunti a Panama, il fulcro di questo pellegrinaggio oltre oceano. L’accoglienza panamese è stata calorosa per tutti i sensi, abbiamo avuto la fortuna di essere accolti nelle famiglie che, oltre al loro cuore, ci hanno aperto anche le loro case facendoci sentire davvero parte di esse.

Quattro abbracci con i giovani, tre parole d’ordine ricorrenti: amore, passione, concretezza, per realizzare insieme un sogno comune chiamato Gesù. Questa, in sintesi, la Gmg di Panama, in cui Francesco ha esortato i giovani a prendere coscienza di un’urgenza: “Voi non siete il futuro, siete l’adesso di Dio”.