Chiesa&religioni

E’ stata per quasi 50 anni compagna e confidente privilegiata di Chiara Lubich, Eli Folonari, scomparsa a 92 anni, i cui funerali si tengono il 29 novembre a Roma. Ed era stata la sua ombra anche durante i due ritorni a Trento in cui l’abbiamo vista seguire come un’ombra la fondatrice del Movimento e gioire della sua commozione nei luoghi della sorgente.

All'ultima delle otto assemblee di zona pastorale a Rovereto, il vescovo Lauro Tisi disegna una Chiesa del futuro che con il suo stile di vita "rende presente il Regno di Dio”.

I componenti dei Consigli per gli affari economici delle parrocchie trentine e i parroci sono invitati sabato primo dicembre al Collegio Arcivescovile di Trento dalle ore 9.30 alle 12.00 per un nuovo appuntamento formativo: durante la mattinata sarà illustrato nel dettaglio il nuovo modulo di rendiconto per i bilanci parrocchiali.

In collaborazione con la Biblioteca e il Comune di Tesero viene proposto giovedì 29 novembre alle 20.30 in Sala Bavarese, un appuntamento di presentazione del lavoro di Lucia Abignente “Qui c’è il dito di Dio” – coedizione di Città Nuova e del Centro Chiara Lubich di Roma.

In questa Giornata del Seminario, mi piacerebbe che chi legge questa lettera possa sentirsi corresponsabile della formazione dei seminaristi: è una formazione infatti che non inizia in Seminario, ma prima di tutto nelle famiglie e nelle comunità cristiane.

Nel corso dall’Assemblea generale straordinaria della Cei (12-15 novembre), i vescovi hanno approvato la traduzione italiana della terza edizione del Messale Romano che prevede anche la nuova versione del Padre nostro (“non abbandonarci alla tentazione”) e dell’inizio del Gloria (“pace in terra agli uomini, amati dal Signore”). Prima di entrare in vigore, il testo della nuova edizione sarà sottoposto alla Santa Sede per i provvedimenti di competenza.

Il resoconto degli interventi finanziati con le offerte dei fedeli. Il vicario generale: “Vengono privilegiate le iniziative caritative dirette”

Le voci a proposito più consistenti sono quelle che passano attraverso le attività della Caritas diocesana (327.000 euro) e della Fondazione Comunità Solidale (978.205 euro) per la terza accoglienza dei richiedenti asilo e persone con disagio.

In distribuzione per l'Avvento 2018 la nuova edizione del sussidio per le famiglie preparato dalle Diocesi di Trento e Bolzano-Bressanone.

Domenica 18 novembre, nella Giornata mondiale dei poveri, si è celebrata anche la solennità della Dedicazione della cattedrale. Nel pomeriggio in Duomo la Messa, presieduta dall’arcivescovo Lauro, è stata animata dalle comunità della valli de Noce.

Padre Thomas Georgeon, postulatore della causa di beatificazione dei 19 martiri d’Algeria, sarà in Trentino venerdì 16 novembre a pochi giorni dalla loro beatificazione. Alle ore 17 sarà a Rovereto, nell’Aula Magna del Liceo Rosmini (C.so Bettini, 87), per un evento dal titolo «Algeria, Tibhirine, l’amicizia e il martirio». organizzata da Editrice Missionaria Italiana e dalla Libreria Arcadia.

Fin dai canti introduttivi è stato un vivace clima di oratorio a caratterizzare l’Assemblea pastorale di sabato scorso a Lavis nell’accogliente struttura gestita dai padri canossiani. Nella Zona pastorale di Mezzolombardo, coordinata dal vicario don Mario Busarello che ha presentato l’obiettivo dell’intensa mattinata, sono ben 12 gli oratori fra loro ben collegati, “tutti luoghi per camminare nella fede ma anche terreno di relazioni sane con valenza sociale – come ha descritto Marco Claus, dell’oratorio di Lavis - ambienti frequentati anche anche da bambini non battezzati o di altre religioni”.

Dialogo islam-cristianesimo, significativo incontro a Trento. La comunità islamica guidata dell’imam Aboulkheir Breigheche ha ospitato una delegazione della Chiesa trentina guidata da don Cristiano Bettega. Le testimonianze dei presenti.

"Siamo soliti dire: credo, quindi prego, invece la preghiera viene prima del credere, nasce spontanea davanti a bellezze naturali che ci rapiscono generando un sentimento di stupore, o sperimentando un'amicizia intensa o l'amore per l'altro, e sono preghiera anche le lacrime per i nostri cari scomparsi e i gesti che si fanno carezza asciugando le lacrime altrui".

In segno di riconciliazione e di unità le Chiese cattoliche austriaca e serba si sono ritrovate a Belgrado sabato scorso per commemorare insieme il centesimo anniversario della fine dell’“inutile strage”.

La Scuola di formazione teologica continua nel suo impegno di far conoscere e approfondire il Magistero di Papa Francesco. Dopo aver negli anni scorsi messo a tema l’Amoris laetitia e l’Evangelii Gaudium, è ora il momento dell’enciclica Laudato sì pubblicata nel maggio del 2015, che ha avuto un’ampia risonanza a livello mondiale.