Chiesa&religioni

Ripartire dai pilastri della comunità degli Atti degli Apostoli: parola di Dio, vita comunitaria, frazione del pane, preghiera. Sono questi i fondamentali del nuovo volto della Chiesa secondo la ricetta del vescovo Lauro, intervenuto martedì sera a Pergine incontrando gli appartenenti del consiglio pastorale e dei comitati delle dieci parrocchie ora affidate a don Antonio Brugnara.

Una raccolta degli insegnamenti magistrali del Santo Padre su migranti, rifugiati e tratta dall’inizio del Suo Pontificato alla fine del 2017.

Per 20 anni ha indossato la divisa di poliziotto, poi ha sentito che avrebbe potuto continuare a "essere al servizio" in un altro modo.

Festa grande a Brentonico domenica 13 gennaio, nella ricorrenza liturgica del Battesimo di Gesù, che ha visto tornare in chiesa l’antica Campana maggiore del 1606, dopo un delicato intervento di restauro a causa di una crepa che l’aveva resa muta nella sua nota originale in re minore. Ora, tornerà sul campanile romanico della chiesa dei Santi Pietro e Paolo, assieme alle sue sei sorelle, più giovani.

Si è rinnovato alla vigilia di Natale il periodico incontro dei sacristi trentini, accolti dal saluto del presidente Paolo Barazetti e dalla preghiera liturgica delle lodi, guidata dall’assistente don Giulio Viviani. Una riflessione sulla presenza dello Spirito Santo nella storia della salvezza dall’annuncio a Zaccaria della nascita di Giovanni fino al Battesimo di Gesù: una riflessione per il tempo di Avvento, che è anche il tempo di Maria: “da Lei – si sono detti i sacrosti - impariamo a dire il nostro: “Eccomi”, con gioia e fiducia ogni giorno, disponibili al servizio umile e con amore verso chi incontriamo riconoscendo in ognuno Gesù.

“La giustizia è fondamento dell’unità. Non possiamo avere unità se non abbiamo giustizia”. Così il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per l’unità dei cristiani, commenta il tema “Cercate di essere veramente giusti” (Deuteronomio 16, 18-20), che quest’anno accompagna le preghiere e le meditazioni della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (dal 18 al 25 gennaio).

Visita “pastorale” dell’Arcivescovo Lauro Tisi, venerdì 11 gennaio, alla Questura di Trento. L’Arcivescovo, che era accompagnato dall’Assistente Spirituale della Polizia di Stato don Lino Zatelli è stato ricevuto dal Questore Giuseppe Garramone, insediatosi a Trento dal settembre scorso. L’Arcivescovo si è intrattenuto con i funzionari, ringraziando dell’invito e dimostrando la vicinanza della Chiesa agli operatori della Polizia di Stato nel loro compito delicato e importante.mm..

Sono aperte le iscrizioni ai pellegrinaggi promossi e organizzati dalla diocesi di Trento. Ecco il calendario.

La ricorrenza di San Romedio, martedì 15 gennaio, ha visto, rispetto agli altri anni, una maggiore partecipazione di fedeli, giunti a piedi dai paesi vicini, oppure con il bus navetta, oltre ad alcuni pullman di turisti arrivati da fuori valle. I bus navetta sono stati messi a disposizione dei pellegrini gratuitamente dai tre Comuni di Predaia, Romeno e Sanzeno, adiacenti al santuario.

Torna l’appuntamento di gennaio con la Settimana di preghiera per l’Unità dei Cristiani dal 18 al 25 gennaio, preceduta il 17 dalla Giornata per il dialogo ebraico cristiano (vedi articoli sotto).

Tu, uno tra i pochi santi laici (ufficialmente riconosciuti, intendo), che hai scelto di viaggiare da pellegrino, non per manifestare contro chissà chi, ma per fede… solo per fede.

Lo scorso 30 dicembre celebrando il secondo anniversario della scomparsa del suo predecessore Karl Golser, il vescovo Muser ha benedetto il monumento a lui dedicato.

Con la presentazione della proposta diocesana “Sulla Tua Parola” è cominciata lunedì 14 gennaio nella sede accogliente di Villa Moretta di Costasavina la prima delle due settimane di formazione permanente del clero. Tema della proposta quest’anno è “Pastori: evangelizzati per evangelizzare” Fatiche e sfide di un cambio”. Le meditazioni bibliche sul libro di Giona sono offerte dai biblisti don Stefano Zeni e don Piero Rattin, mentre le altre relazioni vedono alternarsi esperti provenienti dalle diocesi vicine.

“Più volte nel corso dell’anno passato mons. Muser ha espresso preoccupazione per l’abbrutimento del linguaggio. “La dignità della persona ha anche sempre a che fare con la dignità della parola”.

La Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo ebraico-cristiano, giovedì 17 gennaio, istituita nel 1989 dalla CEI per sensibilizzare i cristiani al rispetto, al dialogo e alla conoscenza della tradizione ebraica, è stata preceduta dalla presentazione della “Bibbia dell’amicizia” in cui quaranta studiosi ebrei e cristiani si soffermano sui primi cinque libri ( Torah o Pentateuco).