Chiesa&religioni
stampa

In Vaticano le massime autorità civili ed ecclesiastiche del tormentato Paese

Il bacio del Papa ai leader del Sud Sudan

Lacrime e commozione ma soprattutto la speranza che un piccolo spiraglio di luce si è aperto nella lunga notte che da anni sta vivendo il Paese. Così padre James Oyet Latansio, segretario generale del Consiglio delle Chiese del Sud Sudan, ripercorre il ritiro spirituale che con l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, si è svolto in Vaticano, presso la Domus Sanctae Marthae, con la partecipazione delle massime autorità civili ed ecclesiastiche del Sud Sudan.

Parole chiave: Papa Francesco (539), Vaticano (201), Sud Sudan (26)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito