Chiesa
stampa

25^ Giornata mondiale del malato

Don Rattin: "Occasione per guardare con rispetto ai malati e con meno arroganza alla sofferenza" 

25^ Giornata mondiale del malato

“Ogni malato è e rimane sempre un essere umano, e come tale va trattato”. Lo scrive papa Francesco nel suo messaggio per la 25^ Giornata mondiale del malato. Tema di quest’anno: “Stupore per quanto Dio compie. Grandi cose ha fatto per me l’Onnipotente”, riprendendo le parole di Maria dopo l’Annunciazione.

Oltre a momenti di preghiera e riflessione nelle comunità parrocchiali, la Diocesi di Trento promuove una celebrazione cittadina nella basilica di S. Maria Maggiore, con la recita del Rosario alle ore 18.30 e, a seguire (ore 19.00), la s. Messa presieduta dall’arcivescovo Lauro. L’invito è rivolto anzitutto ai diversamente abili in grado di essere presenti e, con loro, ai membri di tutte le associazioni operanti con spirito cristiano a servizio dei malati nell’ambito della città e della periferia.  Don Piero Rattin, delegato della pastorale ammalati (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

25^ Giornata mondiale del malato
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento