Chiesa
stampa

Capodanno capovolto, accanto agli ultimi

70 giovani volontari trascorrreranno il cenone e la festa di San Silvestro nelle strutture di accoglienza della città. Serra: "Un capodanno all'insegna della relazione e della condivisione"

Capodanno capovolto, accanto agli ultimi

Sarà un capodanno all’insegna della solidarietà quello che vivranno domani una settantina di giovani invitati a divenire protagonisti, il 31 dicembre, di un  veglione di san Silvestro decisamente alternativo, a contatto con gli “ultimi” nelle strutture di prima accoglienza e di risposta al disagio. In particolare: Sentiero, Bonomelli, Casa Briamasco, Casa Lamar, Casa P. Angelo, La Rete, Unità di Strada.

E’ il “Capodanno Capovolto. Dai all’ultimo un nuovo volto” promosso della Diocesi di Trento attraverso Caritas e PastoraleGiovanile. 

L’iniziativa si aprirà già nel pomeriggio del 31 dicembre: i giovani si ritroveranno nel Seminario diocesano di corso Tre Novembre, nel capoluogo. Faranno conoscenza reciproca e vivranno un momento di preparazione comune, in vista poi della divisione in gruppi e dell’uscita serale “sul campo”.

Sentiamo Francesca La Serra, operatrice della Caritas. (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

Capodanno capovolto, accanto agli ultimi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento