Chiesa
stampa
immagini1

immagini1

E' morto dopo una lunga malattia nella sua Fraternità di Tavodo

Fratel Enrico ora arpeggia la chitarra celeste

“Ora egli, arpeggiando la chitarra celeste che gli angeli gli mettono tra le braccia, continua a cantare: “Io sono tuo Gesù, ti prego prendimi con Te; non ti ci sia più niente di mio, ma solo Tu viva in me”. Così i fratelli e le sorelle della Fraternità Gesù Risorto di Tavodo hanno annunciato mercoledì 14 gennaio la morte di Enrico Iellici, 65 anni, originario di Tesero, in fraternità da oltre 35 anni, gli ultimi dieci dei quali segnati dall'infermità.

Parole chiave: da (922), keywords (1654), separate (392), virgola (395)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito