Chiesa
stampa

Giovedì Santo, inizia il Triduo pasquale

Stasera alle 20,30 in Cattedrale la Messa In Coena Domini, in cui si ricorda l'ultima cena di Gesù con gli apostoli. l’Arcivescovo rinnoverà il gesto della lavanda dei piedi con 12 giovani delle parrocchie cittadine. Diretta su radio Trentino inBlu

Giovedì Santo, inizia il Triduo pasquale

Giovedì Santo, inizia il Triduo Pasquale, momento centrale dell’anno liturgico. Oggi i cristiani ricordano l’ultima cena di Gesù con gli apostoli.

Celebrata questa mattina in cattedrale, a Trento, la Messa del Crisma, presieduta dall’arcivescovo Lauro insieme a non meno di trecento fra preti diocesani e religiosi. Accanto a monsignor Tisi, l’arcivescovo emerito Luigi Bressan e il vescovo Francesco Sarego, veronese, religioso verbita già missionario in Papua Nova Guinea.

In cattedrale anche molti fedeli e, in particolare, un nutrito gruppo di ragazze e ragazzi cresimandi, da diverse vallate trentine (dalla Rendena alla Valsugana, dalla Val di Sole a Rovereto), salutati con affetto da monsignor Tisi: “Abbiate la gioia di vivere il Vangelo”.  

Nel corso della liturgia, animata dal coro dei preti giovani e con i confratelli infermi al centro della navata, sono stati anche benedetti gli olii santi: l’olio dei catecumeni, il crisma e l’olio per l’unzione degli infermi.

L’Arcivescovo ha aperto e concluso l’omelia citando Shahbaz Bhatti, ministro cristiano per le minoranze del Pakistan, assassinato il 2 marzo 2011 a Islamabad da estremisti religiosi: “Non voglio popolarità, non voglio posizioni di potere. Voglio vivere per Cristo e per Lui voglio morire.” Un programma di vita cristiana indicato da Tisi anzitutto ai preti presenti, invitati a guardare all’umanità di Gesù e a quei “dettagli – ha detto l’Arcivescovo - che fanno sostanza nel quotidiano: costanza, onestà, pazienza, perseveranza da declinare in gesti semplici fatti di dialogo, attenzione, carità”.

Questa sera alle 20,30 in cattedrale sarà celebrata la Messa, con la lavanda dei piedi: l’Arcivescovo rinnoverà il gesto con 12 giovani delle parrocchie cittadine.

Domani, Venerdì Santo, alle 15, la celebrazione della Passione e Morte del Signore con l’adorazione silenziosa della croce. In serata alle 20,30 l’Arcivescovo guiderà la Via Crucis nella basilica di S. Maria Maggiore.

Sabato Santo, alle 21 la Veglia pasquale, la celebrazione più solenne dell’anno liturgico. In essa la Chiesa, anche attraverso una ricca simbologia (la benedizione del fuoco, l’accensione del cero simbolo del Cristo, la benedizione dell’acqua battesimale) proclama la risurrezione di Gesù dalla morte.

Un annuncio riaffermato anche la Domenica di Pasqua, 1° aprile: in cattedrale il vescovo Lauro presiederà la s. Messa alle ore 10.

Come vivere questo momento di adorazione e preghiera in attesa della Pasqua? Sentiamo la riflessione di mons. Giulio Viviani, liturgista e direttore dello Studio Teologico Accademico di Trento. (ascolta qui sotto)

La Messa di questa sera In Coena Domini verrà trasmessa in diretta dalla nostra emittente Trentino inBlu (seguici anche in streaming su www.trentinoinblu.it).

Ascolta l'audio

Giovedì Santo, inizia il Triduo pasquale
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento