Chiesa
stampa

La statua nel Duomo di Trento

Madonna degli annegati, una sosta nella preghiera

L’Arcivescovo, al termine delle celebrazioni in Cattedrale a banchi vuoti, ha voluto sostare in preghiera davanti alla statua della Madonna che si trova nell’angolo del transetto di San Giovanni, sopra il sepolcro del Beato Giovanni Nepomuceno: la “Madonna degli annegati”, molto cara alla devozione trentina.

Parole chiave: chiesa (6449)

L’Arcivescovo, al termine delle celebrazioni in Cattedrale a banchi vuoti, ha voluto sostare in preghiera davanti alla statua della Madonna che si trova nell’angolo del transetto di San Giovanni, sopra il sepolcro del Beato Giovanni Nepomuceno: la “Madonna degli annegati”, molto cara alla devozione trentina.

L’opera della metà del XIII secolo, attribuita alla mano stessa di Adamo d’Arogno, si trovava in una nicchia accanto alla porta dei leoni (lato nord, su piazza del Duomo) e purtroppo fatta oggetto di offese, venne portata all’interno della Cattedrale per preservarla negli anni Settanta.

Il titolo le viene dal fatto che ai suoi piedi si deponevano i cadaveri degli annegati, ripescati dalle acque dell’Adige o del Fersina o de

Immagine1

Immagine1

lle rogge cittadine, per il loro pietoso riconoscimento. Anche lei come l’Addolorata è testimone delle sofferenze e delle tragedie di persone e di famiglie segnate dal dolore e dalle malattie, dalla tragica fatalità e a volte dalla disperazione. Altri capitelli o luoghi di devozione in varie zone della diocesi, legate ad epidemie del passato, tornano in queste settimana alla memoria dei fedeli trentini: anche se non è possibile una visita a piedi, rimane l’affidamento nella preghiera.

Madonna degli annegati, una sosta nella preghiera
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento