Cultura
stampa

L'esperienza della scuola media Arcivescovile di Trento

“Il nostro Parlamentino, palestra di democrazia”

Assemblee, Forum, Comitati studenteschi e Consulte sono nati per raccogliere il punto di vista degli studenti. Come il Progetto Parlamentino, promosso da una rete di Istituti scolastici con il supporto del Comune di Trento. Presentiamo l'esperienza della popolazione studentesca della scuola media Arcivescovile di Trento.

Parole chiave: scuola (2334), partecipazione (151), democrazia (139), Arcivescovile (29)

Il Progetto Parlamentino una delle opportunità, accanto ad assemblee, comitati studenteschi e consulte, per promuovere la partecipazione nella scuola

Il Progetto Parlamentino alle scuole medie dell'Arcivescovile

Assemblee, Forum, Comitati studenteschi e Consulte sono tutti luoghi e momenti nati per raccogliere il punto di vista degli studenti e attivare le loro competenze di partecipazione attiva alla comunità scolastica. Il Progetto Parlamentino, promosso da una rete di Istituti scolastici con il supporto del Comune di Trento e la supervisione del referente, Marco Linardi, si propone di dare vita a organi di partecipazione, consultivi e propositivi che operino secondo principi democratici. Presentiamo il Parlamentino che rappresenta la popolazione studentesca della scuola media Arcivescovile di Trento.

Il nostro Parlamentino rappresenta la popolazione studentesca della scuola media Arcivescovile di Trento. Un Regolamento vero e proprio, redatto e approvato dagli studenti, formalizza la sua presenza e ne indica organizzazione e compiti.

È costituito con il compito di rendere gli alunni protagonisti e co-responsabili dell’ambiente educativo, dando loro la possibilità di contribuire al miglioramento della propria realtà scolastica, allenarsi all’ascolto, al rispetto e alla riflessione critica, esprimendo proposte e pareri sull’organizzazione, sui progetti e sui servizi inerenti la scuola ed il territorio. In questo modo si riescono a coinvolgere attivamente i ragazzi nelle azioni educative, promuovendo e sviluppando le loro competenze disciplinari e sociali nonché le life skills, considerate oggi prerequisiti essenziali per una crescita sana sul piano cognitivo, emotivo e relazionale.

Questo organo di rappresentanza degli studenti è composto dai rappresentanti di tutte le classi. Questi ultimi sono democraticamente eletti all’inizio dell’anno scolastico dopo un approfondimento, condotto solitamente dall’insegnante di storia, che, Costituzione alla mano, fa riflettere i ragazzi sul concetto di “elezione” e sulle regole che ne disciplinano lo svolgimento, in modo che il voto di ognuno sia uguale, segreto e unico.

I rappresentanti eletti si incontrano poi nel corso dell’anno in quattro assemblee, durante le quali propongono e discutono idee raccolte in classe durante vere e proprie assemblee consultive.

Il Parlamentino degli Studenti non possiede potere legislativo: le decisioni che vengono approvate durante le sedute hanno natura di proposta fino a quando la loro realizzazione non viene avallata dagli organi competenti.

Tuttavia, lo sperimentare la discussione, la votazione, il significato della rappresentanza e della responsabilità di essere portavoce fedele e efficace fanno sì che il Parlamentino diventi un’importante esperienza di educazione civica.

L’essere allenati al confronto costruttivo, ad analizzare in modo critico e obiettivo le proprie posizioni aprendosi a punti di vista diversi da quelli personali, il passare da un’ideale proposta alla sua realizzazione pratica seguendo le varie procedure di attuazione, l’imparare ad interfacciarsi con le figure istituzionali in modo serio e responsabile fanno di questo progetto una palestra di democrazia.

a cura delle referenti del Parlamentino della scuola secondaria di primo grado del Collegio Arcivescovile di Trento

“Il nostro Parlamentino, palestra di democrazia”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento