Economia&lavoro
stampa

Il progetto è partito da Calceranica e ora coinvolgerà anche Tenna

Turismo, la carta ospitalità diffusa

Un modello turistico veloce e facile da gestire, che restituisce al turista la sincerità di un territorio. Questo si propone di essere la cosiddetta “ospitalità diffusa”, proposta giovedì scorso agli abitanti di Tenna, nella sala consiliare del comune. Non si tratta di un’idea nuova, anche se l’intuizione, in Trentino, è partita proprio dalla Valsugana, e in particolar modo da Calceranica al Lago, dove, a fine 2017, questa nuova possibilità è stata presentata alla cittadinanza.

Parole chiave: Territorio (17657), turismo (939), ospitalità diffusa (3), modello (6), Calceranica (43), Tenna (85)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito