Economia
stampa

La Provincia risparmia per la riduzione dei beneficiari dell’assegno unico

L’Autonomia alle prese con il reddito di cittadinanza

La Provincia di Trento sospenderà il proprio intervento a contrasto della povertà per accodarlo a quello statale Il risparmio di risorse è allettante, la tutela dell’autonomia lo sembra un po’ meno. La normativa provinciale sull’assegno unico deve infatti cedere il passo alla legge dello Stato, la quale interferisce in una competenza della Provincia, incuneandosi negli strumenti di assistenza creati da quest’ultima, e in certa misura spiazzandoli.

Parole chiave: reddito di cittadinanza (9), Pat (683), povertà (363)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito