Meridiani

L’associazione Voice of the Voiceless International (VOV) e VOV Italia lanciano un appello per la liberazione di uno dei più importanti politici cristiani e difensore dei diritti umani in Pakistan, il senatore Kamran Michael, cristiano, già ministro federale per i diritti umani nel precedente governo, in carcere dall'inizio di febbraio.

Tel Abbas, 27 marzo 2019 – La Settimana Santa di A. è cominciata ieri. Con largo anticipo. Col lavoro è andata bene. Il padrone lo ha trattato meglio del solito, questa settimana. Fatica tanta, soldi pochi, come sempre. Ma almeno qualcosa da fare l’aveva trovato. Ma al posto di blocco dell’esercito...

Ha trascorso un anno in Madagascar Martina Alessandrini, di Nave San Felice. Ha vissuto un tempo intenso e impegnativo ad Ambalakilonga, “il villaggio dei ragazzi”, per conto dell’associazione “Educatori senza frontiere”. Sulla scia di sua zia Marisa che ha fatto nel corso della sua vita diverse esperienze di volontariato in Africa e in Sud America.

Che cosa porteremmo con noi se dovessimo andarcene dalla nostra casa per sempre? Se dovessimo compiere un viaggio pieno di pericoli e incognite?

I corridoi umanitari, promossi dalla Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI), dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri, hanno portato in Italia dal 2016 ad oggi 1.400 profughi. Ne sottolineano la validità e l'attualità Paolo Naso e Federica Brizzi (Mediterranean Hope), Marco Impagliazzo (Sant'Egidio), Giorgio Raspa (Unione Buddhista Italiana).

Sono passati 25 anni dalla mattanza in Ruanda. Tra il 6 aprile e il mese di luglio del 1994 ebbe luogo quello che viene chiamato il "Genocidio del Ruanda", dove venne massacrato un numero di persone di etnia Tutsi vicino al milione. La testimonianza di Fabio Pipinato.

La condizione delle bambine e dei bambini nel Trentino del 1800 e quella dell’infanzia dell’Africa di oggi. Azzeccata comparazione quella proposta da “Medici con l’Africa-Cuamm” alle Gallerie di Piedicastello nel mattino di sabato 30 marzo. “La dignità di crescere” è un tema – una proposta e un impegno di lavoro - che ai medici che spartiscono il loro tempo con il continente oppresso preme tantissimo.

E’ l’orizzonte di intervento dell’Associazione Casa Accoglienza “Padre Angelo”. Ne parliamo con il dottor Antonio Mazza, pediatra, immerso in questa particolare atmosfera di protezione per i più deboli, come in una “missione” che svolge da anni con particolare entusiasmo, insieme ai suoi collaboratori, senza risparmiarsi.

Case a perdita d’occhio sulle colline che circondano la città. E poi la Maršala Tita, un’unica, grande via che attraversa e taglia a metà una capitale che si sviluppa soprattutto in lunghezza. È sempre in Maršala Tita che si può prender il tram che in venti minuti ti porta da un capo all’altro dell’abitato, dalla Baščaršija ad Ilidža. Sarajevo è anche questo: i suoi colori, la sua storia ed il canto dei muezzin che richiamano alla preghiera.

L’Accri, Associazione di Cooperazione Cristiana Internazionale, che partecipa al coordinamento provinciale trentino FArete, è presente da diversi anni in Ciad con progetti di cooperazione realizzati in partenariato con il Belacd, l’ufficio Caritas della Diocesi di Pala ed in stretta collaborazione con i missionari delle parrocchie di Gagal e Keuni inviati dalla Diocesi di Trento.

Il viaggio della famiglia Mbarak dal Libano all’Italia non è diverso da quello delle altre famiglie siriane accolte grazie ai corridoi umanitari, che lo stesso Papa Francesco ha riconosciuto essere una felice intuizione. Anche in questa occasione, la regia dell’operazione è nelle mani della Comunità di Sant’Egidio.

Cinquanta vittime e 48 feriti è il bilancio dell’attacco a due moschee della città di Christchurch, in Nuova Zelanda, da parte del 28enne suprematista australiano Brenton Tarrant. Su unimondo.org Giorgio Beretta, analista dell’Osservatorio permanente sulle armi leggere – Opal, analizza gli elementi che accomunano questa con diverse stragi in America e in Europa.

Una crisi dalle proporzioni epocali. Un Paese alla mercé di ribelli, miliziani e islamisti. Una Chiesa che nonostante le gravi ferite rimane coraggiosamente al fianco della popolazione. Dopo la breve parentesi di serenità portata dalla visita del Santo Padre nel novembre 2015, la Repubblica Centrafricana è da mesi sprofondata in un nuovo susseguirsi di violenze.

L'Unicef, nella Giornata internazionale della donna, lancia la campagna #8marzodellebambine con un nuovo rapporto sulla situazione dell'infanzia nel mondo e con il video “Posso essere quello che voglio”. Sono 600 milioni nel mondo le ragazze che hanno la potenzialità per dare vita a importanti cambiamenti, ma ogni giorno molte di loro incontrano barriere che ostacolano questo percorso.

Un’opportunità per conoscere la realtà amazzonica – che sarà al centro del Sinodo dei vescovi ad ottobre - “da dentro” e per saperne di più sulla difesa e valorizzazione della biodiversità è data dalla mostra “Le custodi della biodersità” che si inaugura sabato 9 marzo alle 17.30 allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas in piazza Battisti a Trento.

Sabato 9 marzo alle 10.30 presso la Sala della Cooperazione in via Segantini a Trento per iniziativa dell’UNHCR sarà presentato il libro ”Anche Superman era un rifugiato”.

E' a a Trento per dare voce alle istanze inascoltate dei profughi siriani Abdo Elrahim Hysan, più conosciuto come Sheik Abdo, rifugiato siriano impegnato nella difesa dei diritti umani.