Politica&Società

Una settimana di seminari e incontri pubblici di rilievo internazionale dedicati a coloro che lottano per il rispetto dei diritti umani, dal titolo "Il Trentino per i diritti umani".

Palloncini rossi, magliette, pettorali che invitano a reagire e a essere forti e solidali: una folla colorata e festosa domenica 25 novembre ha lanciato dal Parco delle Albere a Trento un messaggio positivo, di unione e di vicinanza a tutte le vittime di violenza, nella Giornata internazionale dedicata allo sradicamento di qualsiasi pratica di prevaricazione sulle donne..

Nostra inchiesta fra i sacerdoti trentini che usano i social media: “La rotta digitale non sostituisce il rapporto umano”.

Una piattaforma di dialogo fra Israele e l’Alto Adige, per condividere buone pratiche in tema di convivenza fra popolazioni con diverse madrelingue e scambiare modelli formativi, culturali e sociali. L’hanno lanciata il presidente della Provincia Arno Kompatscher e Eyal Ben Reuven e Yousef Jabareen, parlamentari del Knesset.

Le persone con disabilità sono una risorsa per la comunità. Questo è un messaggio oggi largamente condiviso, tanto da diventare quasi uno slogan. Un messaggio al quale la cooperativa sociale La Rete di Trento crede fin dall'inizio, sapendolo sempre trasformare in progetti concreti di innovazione sociale.

Quanto hanno influito le religioni sulla formazione della cultura e quanto come comunità e come Chiesa si può fare per avviare un cambio di mentalità verso una completa parità e una collaborazione tra i generi? Dibattito venerdì 23 novembre alle 20.30 nelle sale dell'oratorio di S. Antonio in via S. Antonio a Trento.

Incontro lo scorso 15 novembre a Bruxelles tra Arno Kompatscher e il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. Al centro della chiacchierata la situazione politica in Europa, con particolare attenzione alle elezioni svoltesi in Baviera, in Alto Adige e in Trentino, ma anche il conflitto Roma-Bruxelles rispetto al bilancio nazionale e il prossimo voto europeo.

Il 25 novembre è la Giornata internazionale contro la violenza di genere. Anche in Trentino sono in corso o in programma attività di sensibilizzazione e di educazione al rispetto e alla valorizzazione del ruolo della donna nella società.

Un’intera valle in cammino per dire no alla violenza sulle donne. Una passeggiata collettiva di sensibilizzazione per raggiungere, dalle due estremità della vallata, una meta comune, che non è solo quella “fisica” di Tesero, dove si riuniranno le due carovane, ma che è soprattutto quella metaforica dell’eliminazione di ogni tipo di violenza e sopruso al genere femminile.

Sui profughi pachistani accolti alla Residenza Fersina a Trento la Provincia Autonoma di Trento prende tempo. Una decisione sarà presa nei prossimi giorni, ha detto il presidente Fugatti al termine della riunione del Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza.

Il tema della violenza sulle donne ricorre con impressionante frequenza nella realtà quotidiana, tale da aver imposto anche a livello planetario la celebrazione, domenica 25 novembre, della Giornata mondiale.

Linda Bimbi, per tanti anni infaticabile “motore” e anima della Lega per i diritti e la liberazione dei popoli e del Tribunale Russell.

L’Alto Adige è uno dei 31 partner del progetto europeo di cooperazione internazionale “Snapshots from the borders” che promuove la collaborazione tra le città e i Comuni direttamente coinvolti nei movimenti migratori in atto a livello europeo.