Politica&Società
stampa

Le iniziative per la Giornata per l'eliminazione della violenza contro le donne

Una marcia tutta rosa per dire "no" alla violenza sulle donne

Ci saranno anche Loredana e Massimo Baroni e il "Progetto Alba Chiara" e donne ospitate nelle strutture di accoglienza alla partenza della quinta edizione della Women in Run Trento organizzata dall'associazione sportiva guidata da Laura Salvetti con il sostegno delle Istituzioni - Consiglio provinciale, Provincia e Comune, Università e Azienda sanitaria -, e di associazioni, singoli cittadini e numerosi sponsor uniti nel comune obiettivo del contrasto alla violenza sulle donne.

Oltre a donne, uomini, famiglie, bambini e bambine, sono sempre più numerosi i gruppi organizzati che partecipano alla Women in Run. Foto Gianni Zo...

Oltre a donne, uomini, famiglie, bambini e bambine, sono sempre più numerosi i gruppi organizzati che partecipano alla Women in Run. Foto Gianni Zotta

Ci saranno anche Loredana e Massimo Baroni e il "Progetto Alba Chiara" e donne ospitate nelle strutture di accoglienza alla partenza della quinta edizione della Women in Run Trento organizzata dall'associazione sportiva guidata da Laura Salvetti con il sostegno delle Istituzioni - Consiglio provinciale, Provincia e Comune, Università e Azienda sanitaria -, e di associazioni, singoli cittadini e numerosi sponsor uniti nel comune obiettivo del contrasto alla violenza sulle donne. La corsa non competitiva di 5 km per le vie del centro si svolgerà domenica 24 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, con partenza alle 10 da piazza delle Donne lavoratrici, al Parco delle Albere, e oltre che on-line - www.endu.net/it/events - e negli esercizi aderenti, fino a sabato 23 sarà aperto anche il WIRun Point in via della Costituzione 36 a Le Albere, dove dalle 17 alle 19.30 ci si può iscrivere e ritirare il pacco gara. Ci si potrà iscrivere anche il 24 novembre in loco, entro le 9.30.

La novità di quest'anno è la possibilità di personalizzare i pettorali ispirandosi a parole di incitamento alla libertà, al riscatto, al rispetto. Su 2000, 500 pettorali sono riservati agli under 18 che possono iscriversi gratuitamente.

Il ricavato sarà devoluto al Fondo "La violenza non è un destino" gestito da Fondazione Famiglia Materna e da Punto d’Approdo. I 15 mila euro raccolti lo scorso anno sono serviti a finanziare bisogni concreti necessari ad iniziare un percorso individuale di uscita dalla violenza, in particolare il pagamento di lezioni per prendere la patente e della caparra per l'affitto di due appartamenti dove poter ricominciare una nuova vita, come illustrato dalla presidentessa della Fondazione, Anna Michelini, nel corso della presentazione della WIR a Palazzo Trentini. "Dobbiamo stare vicini alle donne che subiscono violenza in silenzio e incoraggiarle a denunciare”, ha detto l'assessora alla Salute Stefania Segnana. "La Wir ha grande valenza sociale - ha osservato l'assessore comunale allo Sport, Tiziano Uez -: ci ricorda che occorre contrastare ogni violenza in genere, non solo quella di genere, e dire basta a discriminazioni di qualsiasi tipo". Ricordando che dall'introduzione del “Codice Rosso” ci sono state 91 denunce, il doppio dell'anno scorso, Barbara Poggio, prorettrice alle Politiche di equità e diversità dell'Università di Trento, ha evidenziato la trasversalità del fenomeno, che configura la violazione di diritti fondamentali più diffusa e ha radici antiche, ma è veicolato dalle nuove tecnologie al punto che le donne sono il target più colpito dai discorsi d'odio online. Paola Taufer, neo-presidentessa della Commissione provinciale pari opportunità tra donna e uomo, ha individuato il merito dell'iniziativa nell'incuriosire anche chi non si pone il problema e nel coinvolgimento su larga scala della cittadinanza. Oltre a donne, uomini, famiglie, bambini e bambine, sono infatti sempre più numerosi i gruppi organizzati che partecipano, segno ulteriore della bontà dell'azione solidale e di sensibilizzazione portata avanti negli anni da Women in Run Trento.

Informazioni: www.facebook.com/wiruntrento.

Una marcia tutta rosa per dire "no" alla violenza sulle donne
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento