Letto per voi

stampa

La vicenda, raccontata in prima persona, di una bambina e giovane donna che ha ricoperto un ruolo fondamentale nella nascita della paleontologia portando alla luce moltissimi fossili tra cui i primi scheletri di animali preistorici nei primi decenni del 19° secolo.

Il libro è avvincente e coinvolgente, perché la storia di Martino, sullo sfondo della Storia con la “s” maiuscola, è una storia di crescita in cui i giovani lettori si ritrovano.

Storie di bambine, ragazze e donne che sono “uscite dagli schemi” imposti dalla società del loro tempo e sono riuscite a vivere la propria vera identità, a superare i propri limiti, a realizzare il proprio sogno, a volte anche a caro prezzo.

Combinando realtà e immaginazione, il libro racconta con le parole e con le immagini il disastro della tempesta di fine ottobre scorso e la rinascita, convogliando continuamente il pensiero del lettore verso l’importanza dell’ambiente naturale e la sua salvaguardia.

Gli alberi sono forti, sono pazienti, sono simboli di sicurezza. Gli alberi ci insegnano molte cose e a loro è dedicato il tributo di “Alberi” (Notes Edizioni) con un invito a osservarli meglio e ad ammirare la loro magnificenza.

Un libro imperdibile per i bambini chi amano la montagna e interessante anche per i grandi, soprattutto per il finale che si apre alla grandezza della natura e al bisogno di infinito che da sempre è parte dell’uomo.

Una storia coinvolgente che parla al cuore e alla mente di tutti: parla di amore, di amicizia, di famiglia, di diversità, di bullismo, di scrittura e di lettura. Parla con una prosa scorrevole e puntuale e una grafica “graffiante”.

Scritto da due tra i grandi autori italiani per ragazzi per la collana “Racconti di scienza”, questo piacevole romanzo porta a riflettere sull’importanza dello studio in generale e dello scienze in particolare.

Un libro di qualità per i primi lettori, che si apprezza per la storia dolce e delicata, per la dolcezza delle parole e la musicalità delle frasi, per la ricchezza delle immagini.

Una storia di amicizia e di avventura che racconta di un viaggio e di ciò che si impara viaggiando.

Un libro divertente da guardare, divertente da leggere, divertente da osservare.

Un libro che non cade mai nel dramma assoluto e offre un’ironica visione sulle situazioni, rendendole adatte anche ai ragazzini. Impossibile non pensare a “La vita è bella” di Roberto Benigni.

Il mondo reale, e così quello rappresentato nei libri di Barnett, è un posto difficile, ma in fondo, un buon posto per vivere.