Scelte di fondo
stampa

L’editoriale

L’allarme per le donne “con il cuore altrove”

Di loro abbiamo avuto sempre più bisogno negli ultimi vent’anni. Ora anche loro hanno bisogno di noi. Le collaboratrici familiari dell’Europa orientale hanno consentito di sollevare le nostre famiglie provate dall’invalidità improvvisa e cronica dei nostri anziani. Loro, imparando presto anche il dialetto trentino, li hanno assistiti, puliti, curati e spesso anche pianti, dopo averli accompagnati fino all’ultimo respiro. Non hanno semplicemente “badato” ai nostri cari, è ingiusto chiamarle badanti. 

Parole chiave: sadsaddasd (203)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito