Visti per voi

stampa

C’era curiosità negli spettatori trentini per l’esito dell’annunciata diretta di Tv 2000, la televisione della Conferenza Episcopale Italiana, dal santuario di San Romedio in occasione del pellegrinaggio annuale nella mattinata del 15 gennaio.

Sono passati vent'anni dal primo episodio e con la dodicesima stagione, in prima serata su RaiUno da giovedì 9 gennaio, Don Matteo è la serie più longeva della Lux Vide e la più popolare della tv italiana.

La fiction ruota attorno alla figura di un parroco, che intreccia la cura delle anime ad un notevole fiuto investigativo con cui aiuta nelle indagini l’amico Nino Cecchini, maresciallo dei carabinieri, nonostante non sia visto di buon occhio dal capitano di turno. Una canonica sempre aperta a giovani in difficoltà e le vicende sentimentali e familiari dei protagonisti completano il quadro di un racconto che spesso sembra scontato e che pure coinvolge lo spettatore.

“E vissero felici e contenti”, il programma che History Lab (il canale tematico curato dalla Fondazione Museo storico del Trentino) propone in varie fasce della giornata: protagonisti sono appunto due anziani coniugi – seduti nel salotto di casa – ai quali è stato chiesto di ripercorrere la loro vita famigliare.

Non è raro che la nostra città sia protagonista di un servizio televisivo. Diverso è però il racconto che ne ha fatto Edoardo Camurri nella puntata di Provincia Capitale, in onda lo scorso 10 novembre.

Merita di essere vista, Pezzi Unici, la nuova serie di sei puntate trasmessa in prima serata su Rai 1 fino al 22 dicembre. Una fiction che fa capire come nella vita i maestri siano essenziali.

La fiction ambientata in un reparto di neuropsichiatria mette al centro le dinamiche relazionale nel gruppo di giovani pazienti.

Cosa significa dare vita ad una famiglia se non costruire qualcosa insieme incamminandosi su un sentiero nuovo, scoprendone ogni giorno contenuto e senso?

Il 22 novembre sarà presente chef Federico Parolari, del ristorante Osteria Le Due Spade di Trento, che delizierà i palati partendo con un primo piatto a base di tagliolini al nero di seppia con coregone e broccolo di Torbole, per proseguire con un secondo costituito da salmerino in tortel di patate con emulsione al Trento DOC e terminare in dolcezza con strudel di mele del Trentino destrutturato.

Prendete venti ragazze e ragazzi tra i 13 e i 17 anni, togliete loro cellulari, trucchi e merendine, rivestiteli con un'uniforme e rinchiudeteli per quattro settimane in un collegio sfidandoli a conseguire la licenza media di un tempo che fu. Partito due anni fa, Il collegio si è ritagliato una nicchia nel decadente mondo dei reality.

Buona la prima per I Ragazzi dello Zecchino d'Oro, il film per la tv che domenica 3 novembre ha dato qualità alla prima serata di Rai 1, facendo fra l’altro riascoltare da “Quarantaquattro gatti” a“Il pulcino ballerino”, da “Torero camomillo” a “Fammi crescere i denti davanti”, per citarne solo alcuni.

“Turisti a km 0” è una trasmissione realizzata da History Lab, il canale tematico curato dalla Fondazione Museo Storico di Trento, che si propone di presentare luoghi più o meno noti del Trentino.

È arrivata a metà programmazione la nuova fiction Rai Imma Tataranni - Sostituto procuratore, proposta la domenica in prima serata su RaiUno.

Liberamente tratta dai romanzi di Mariolina Venezia, la serie racconta le vicende di Immacolata Tataranni, detta Imma, sostituto procuratore alla Procura della Repubblica di Matera, un ruolo che svolge in maniera attiva, abbandonando spesso l’ufficio per buttarsi nel vivo delle indagini.

È tornato settembre e i palinsesti televisivi si rivestono d’autunno, tra novità da scoprire e stagioni inedite di serie collaudate.

In attesa di vedere cosa ci proporrà la tv nei prossimi mesi, su RaiUno la prima serata del giovedì è affidata a Un passo dal cielo, che con la quinta stagione si avvicina al traguardo del suo primo decennio di vita.

Girata sulle rive dell’incantevole lago di Braies e in altre suggestive location dell'Alto Adige, la serie della LuxVide è sopravvissuta all’abbandono, alla fine della terza stagione, del suo protagonista principale, Terence Hill.