Salute&benessere

Oggi alle 18 a Pergine Valsugana, nella Sala assemblea della Comunità e alle 20.30 al teatro dell’oratorio di Pozza di Fassa. Domani alle  17.30 al Teatro di Lona, alle 18, a Borgo Valsugana nella Sala rossa della Comunità e alle 20.30 al Palacongressi di Cavalese.

Sono 17 i partecipanti al corso per esperti in Interventi assistiti con gli animali (Iaa) che mercoledì 5 luglio, presso l’Ict Hub di Spini di Gardolo, hanno ricevuto l’attestato di superamento del percorso formativo.

Con un semplice esame del sangue, potrebbe essere possibile verificare il rischio di sviluppare il tumore della prostata e prevenirlo prima del suo insorgere: uno studio del Cibio dell’Università di Trento.

Struttura aperta 24 ore, 7 giorni alla settimana: ci sarà il proprio medico di medicina generale 12 ore per cinque giorni alla settimana; nelle ore notturne e nei festivi sarà presente un medico di guardia, l’ 'infermiere di comunità' e un ambulatorio pediatrico.

Martedì 27 giugno alle 17.30 presso la Sala Aurora di Palazzo Trentini in via Manci, 27 a Trento sarà presentato un nuovo libro di Dino Pedrotti, “Un mondo a misura di Bambino”.

E’ arrivato alla 29a edizione il “Symposium” della Fondazione Pezcoller. All’edizione di quest’anno partecipano circa 120 ricercatori e studenti. Ci saranno anche tre recenti Premi Pezcoller.

Oltre 300 persone, mercoledì 21 giugno, si sono riunite in piazza Dante a Trento per consegnare al Consiglio provinciale 5 mila 521 firme raccolte nei giorni scorsi contro il decreto Lorenzin.

Successo confermato per l'iniziativa ideata da Associazione AMA, Centro Franca Martini, Cooperativa La Rete.

La Lifc-Trentino chiede una attenta valutazione nella scelta del nuovo primario di Pediatria dell'ospedale di Rovereto, responsabile anche del Centro provinciale di supporto per la cura della fibrosi cistica.

Consigli dell'azienda sanitaria: camminare sui sentieri, evitare il contatto con le piante e l’erba, vestirsi con abiti coprenti e di colore chiaro, indossare cappello e scarpe chiuse. Al termine dell’escursione, controllare accuratamente la pelle

“Ringrazio il Signore che mi ha regalato questa SLA…vina”. Sono le ultime parole scritte da padre Modesto Paris - morto nella notte tra il 30 e il 31 maggio nell'ospedale “Villa Scassi” - ai suoi ragazzi, ai giovani del movimento Rangers da lui fondato.

Durante il Festival dell'Economia sul tema della salute è stato presentato a Trento il dispositivo “Dharma” per la dialisi portatile, di utilizzo semplice e sicuro, che può essere gestito dal paziente senza la supervisione costante di un medico o personale sanitario.

E' stato sepolto nel suo paese natale di Rumo padre Modesto Paris, agostinaniano scalzo, scomparso a 59 anni fa a Genova a causa della Sla (a fianco il ricordo uscito su Avvenire), alla presenza di tanto convalligiani, dei confratelli e dell'arcivescovo emerito Bressan che aveva seguito e appoggiato la sua attività a livello nazionale con il movimento Rangers e l'associazione Millemani.

Chi l'ha detto che anziani, tecnologia e salute non possono andare di pari passo? Il progetto “Impronte” è il connubio di questi tre ambiti. L'iniziativa rientra nelle proposte promosse dalla Fondazione Bruno Kessler in collaborazione con l'Assessorato alla Salute e Solidarietà Sociale della Provincia di Trento, che mira a promuovere stili di vita sani.