Salute&benessere
stampa

Coinvolte nei prossimi 12 mesi 47 mila donne trentine

Screening, la prevenzione che salva

Il programma di diagnosi precoce del tumore del collo dell’utero attualmente svolto in provincia di Trento utilizza il test molecolare per la ricerca del dna del virus hpv per le donne tra i 31 e i 64 anni e il pap test per quelle tra i 25 e i 30 anni. I dati, illustrati nei giorni scorsi nella sede dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, confermano che la prevenzione è fondamentale.

Parole chiave: Apss (18), sanità (599), prevenzione (141), screening (2), tumore (22)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito