Salute

Ieri si è svolto il concorso pubblico. Alle prove selettive si sono presentati sei candidati su dieci iscritti. Due le professioniste risultate idonee, di cui una ha dato disponibilità all'assunzione nel punto nascita di Cavalese.

Nel 2016 sono state raccolte 24 300 sacche di sangue e i volontari sono circa 19 500 volontari, con 290 nuovi donatori. Questo pomeriggio al PalaLevico l'assemblea elettiva. Valcanover: "Serve un ricambio generazionale"

Si terrà domani 6 aprile in tutta Italia. In Trentino uno stand informativo dalle 10 alle 13 all'ospedale di Rovereto. I cittadini sono invitati a compiere un gesto simbolico: scattare un selfie o registrare un video mentre aggiungono un mattoncino al muro contro la corruzione e pubblicarli sui social con #curiamolacorruzione.

Prof. Venuti: "Una struttura all’avanguardia, un punto di riferimento nell’ambito della ricerca e dell’innovazione dei trattamenti”

Per tutto aprile si terranno iniziative e incontri per promuovere prevenzione e conoscenza dei problemi alcol-correlati. Cuni: "Si tratta di un’occasione importante per focalizzare l’attenzione su azioni e iniziative volte a contrastare e prevenire il fenomeno del consumo di alcol, soprattutto tra i giovani"

Il Duomo di Trento si accende di blu nella notte tra sabato e domenica. Il 1 aprile si terrà un convegno a Rovereto sul tema dell'inclusione scolastica di persone affette da autismo. E il 2 aprile a Coredo apre le porte Casa Sebastiano

EasyDial Inc. vuole portare aria nuova nel mercato mondiale dei dispositivi medicali per l'emodialisi. Con il suo dispositivo portatile Dharma si propone di offrire una nuova qualità della vita ai dializzati.

Le uova di cioccolato, si sa, fanno felici tutti i bambini che le ricevono a Pasqua, ma in questo caso possono regalare speranza ai piccoli malati di neuroblastoma.

Per la prima volta la campagna solidale “Cerco un Uovo Amico” promossa dall’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma onlus entra nelle sedi dell'Università di di Trento.

Il Chironomus riparius scelto dai ricercatori del Muse (Museo delle scienze) di Trento e del CNR-Istituto di biofisica di Povo (Trento) quale indicatore dei possibili effetti nocivi di rame e azadiractina usati anche nelle coltivazioni biologiche.

Affollato incontro ieri sera al PalaFiemme con gli abitanti delle valli. L'assessore ha assicurato: "Continueremo la ricerca dei medici. Intanto lavoreremo insieme alle altre regioni per modificare gli standard degli ospedali di montagna”.