Salute

Nella Giornata mondiale anche in Trentino iniziative, film mostre e dibattiti per sensibilizzare su una patologia che colpisce 500mila persone in Italia. 

Come ogni anno, i Distretti Sanitari della Provincia Di Trento aderiscono alla campagna di promozione della salute che individua aprile come il mese della prevenzione alcologica. Le iniziative, attraverso i diversi canali di comunicazione, mirano ad informare i cittadini sulle indicazioni che l’Organizzazione Mondiale della Sanità suggerisce rispetto al consumo di bevande alcoliche.

Ai giovani in particolare guardano gli interventi di informazione e sensibilizzazione promossi nel mese di aprile, tradizionalmente dedicato alla prevenzione alcologica, dai Distretti Sanitari della Provincia di Trento. Con Roberto Cuni del Centro studi sui problemi alcolcorrelati dell'Apcat facciamo il punto delle strategie di promozione della salute.

Il 2 aprile è il Blue Day, la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell'Autismo. Nell'ultima giornata di campionato la Legabasket Serie A è scesa in campo per ricordare il valore di questa giornata. Sabato appuntamenti a Rovereto e a Trento.

Ha forti riflessi europei il premio Pezcoller 2016 per la ricerca oncologica. Ad aggiudicarselo infatti è stato lo spagnolo Joan Massagué, direttore dello Sloan Kettering Institute di New York e responsabile del Centro di ricerca sul cancro esistente al suo interno, per le sue scoperte nel campo della biologia seminale TGF-β, fondamentale per la comprensione della fisiologia cellulare.

Dietrofront della Giunta provinciale che punta a ripristinare 24 ore su 24 il servizio di anestesia negli ospedali di valle. Zeni: "Indetti nuovi concorsi per l'assunzione di 6/8 anestesisti" 

Se ne parlerà questo pomeriggio, a partire dalle 16, nella Sala Belli del Palazzo della Provincia di Trento, in un incontro pubblico organizzato dalla Fondazione Mach.

Da oggi a lunedì 7 marzo oltre 30 centri di protonterapia e 150 studiosi provenienti da Europa, Stati Uniti e Asia scambieranno opinioni ed esperienze cliniche con l’obiettivo di favorire la ricerca nel campo della terapia con protoni per combattere il cancro.

Introdotti: il vaccino antimeningococco B e antirotavirus per i nuovi nati, il vaccino contro il papilloma virus per i ragazzi oltre che per le ragazze tra gli 11 e i 12 anni, e contro l’herpes zoster per i 65 enni e i gruppi a rischio

“Idee benessere” a Trento: proposte per vivere meglio, in modo più salutare, tranquillo. Attenzione, però: non è tutto oro quel che luccica.