Salute
stampa

Cardiopatie, progressi nella prevenzione e nella cura

Oggi il convegno all’Auditorium dell’ospedale S.Chiara di Trento, organizzato da Almac nell’ambito della giornata di porte aperte nel reparto di Cardiologia. L' infarto è la principale causa di mortalità nei paesi occidentali. Ogni anno nella nostra provincia si verificano circa 300 casi di infarto. Tra i fattori di rischio, cattiva alimentazione, fumo, colesterolo alto, diabete e scarsa attività fisica.

Cardiopatie, progressi nella prevenzione e nella cura

Sanità. “Progressi nella prevenzione e nella cura delle cardiopatie in Trentino”. E’ il tema del convegno in programma oggi all’Auditorium dell’ospedale S.Chiara di Trento, organizzato da Almac, l’Associazione per la lotta alle malattie cardiovascolari, nell’ambito della giornata di porte aperte nel reparto di Cardiologia.

La cardiopatia ischemica, la cui forma più conosciuta è l’infarto, è la principale causa di mortalità nei paesi occidentali. Ogni anno nella nostra provincia si verificano circa 300 casi di infarto, in particolare tra le persone tra i 40 e i 50 anni di età.

Quali i progressi fatti nella cura delle malattie cardiovascolari? Sentiamo il primario di cardiologia, dottor Roberto Bonmassari.(ascolta qui sotto)

Tra i fattori di rischio, cattiva alimentazione, fumo, colesterolo alto, diabete e scarsa attività fisica.

Quali attività mette in campo l’Almac nell’ambito della prevenzione? Sentiamo il presidente dell’Associazione Marco Zeni. (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

Cardiopatie, progressi nella prevenzione e nella cura
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento