Salute
stampa

Oms, la carne lavorata è cancerogena "come il fumo"

Lo ha deciso l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro. Nel mirino salcicce, insaccati, carne essiccate. Cristofolini (Lilt): "Serve moderazione e prevenzione".   

Oms, la carne lavorata  è cancerogena "come il fumo"

“Come sempre servono buon senso,  equilibrio  e non esagerare con le dosi”.

Così  Mario Cristofolini, dermatologo e presidente della Lilt trentina interviene ai nostri microfoni  all’indomani del rapporto dell’Iarc, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Oms,  che inserisce le carni lavorate nel gruppo delle sostanze che causano il cancro a pericolosità più alta, come fumo e benzene Sul banco degli imputati finiscono wurstel,  carni in scatola,  salsicce, insaccati e bistecche rosse che   aumenterebbero del 18% il rischio di tumore al colon-retto; poco meno pericolose le carni rosse. 

L’invito degli oncologi è di tornare alla dieta mediterranea.  

Il rapporto dell’Iarc  è frutto di oltre 800 studi precedenti sul legame tra una dieta che comprenda le proteine animali e il cancro, conferma  ormai note raccomandazioni “a limitare il consumo di carne”.  

Il dottor Mario Cristofolini aggiunge

 

 

Ascolta l'audio

Oms, la carne lavorata è cancerogena "come il fumo"
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento